Utente 184XXX
salve, sono una ragazza di 24 anni e sono 3-4 anni che soffro di pressione bassa. l'unico rimedio, quando la pressione scende ai minimi (80-40; 60-40), capace di farmela risalire è Neovisstress.facendo visite specialistiche(cardiologiche, neurologica, endocrinologica)e le dovute analisi, nessun dottore mi ha dato una soluzione....o meglio un dottore in passato mi aveva prescritto e fatto assumere delle gocce di gutron, ma il cardiologo mi ha sconsigliato di assumerle dato che influiscono sul cuore e mio padre aveva la miocardiopatia dilatativa. l'unica risposta che un medico mi ha dato è ke devo conviverci fin quando il mio corpo non si abitua e ciò può essere associato ad un pò di stress.finora ho continuato a credere a tutto ciò, ma ieri mi son spaventata davvero perché dopo i soliti sintomi di miglioramento mi son sentita di nuovo male e poi ancora e accusavo tantissimo freddo per tantissimo tempo.mi hanno detto anche che erpo pallida e così mi hanno portato in pronto soccorso dove, dopo 2 lavaggi, mi hanno rimandato a casa dicendo semplicemente di controllare la pressione. è possibile che non ci sia una soluzione?io devo sempre rischiare di sentirmi male?
non ci sono altri medici specialisti per questi problemi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
se sono state escluse cause endocrinologiche per il suo stato ipotensivo, la cura farmacologica datale, cioè quella a base di gutron, può essere una valida alternativa, indipendentemente dal fatto che suo padre avesse una cardiomiopatia dilatativa, visto che quest'ultima patologia può riconoscere molteplici cause, ma non certo quella da bassa pressione.
Saluti