Utente 186XXX
Salve
ho sempre giramenti di testa, nausea, cuore accelerato dolore forte al petto svenimenti e sudore forte.. inoltre quando mi fa male il petto mi prende dolore anche al braccio sinistro ho provato a chiedere alla mia dott.ssa da cosa potrebbe essermi dato questo dolore al petto e lei mi ha risposto che potrebbero essere dei dolori intercostolari per il resto dei sintomi non mi ha saputo dire nulla e non mi ha fissato nessuna visita. Apparte che tutto questo mi capita anche di notte, inoltre mi sono accorta che da quando ho questi sintomi faccio molto spesso la pipi e bevo moltissimo e per giunta ho sempre fame e questo mi ha portato a mettere su kg. ora peso 70 kg e sono alta 1.65 ca.. Secondo voi cosa possono essere dati questi sintomi. io ho provato a vedere un po su internet ma nn dice nulla. Vi dico anche che molto spesso mi scordo le cose anche mentre sto parlando con qualcuno.. sono preoccupatissima anche perchè ho solo 19 anni e la mia salute non è mai stata una salute di ferro...Inoltre tutto questo mi succede anche quando o sto fermata oppure faccio l'amore con il mio ragazzo cm ieri che a un certo punto sono svenuta e quando il mio ragazzo mi ha fatto rivenire mi ha detto che non mi riusciva a svegliare e che il battito del cuore dal un momento prima batteva forte forte il momento dopo non si sentiva piu.. mi ha chiesto cosa avessi avuto e non li ho saputo rispondere li ho solo potuto dire che mi facceva male il petto.. inoltre al mio risveglio non mi ricordavo dov'ero e con chi ero..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signorina,
a mio parere è necessario eseguire alcuni esami del sangue per evidenziare un eventuale stato anemico o uno squilibrio della funzionalità della tiroide.
Successivamente, in seguito al risultato degli esami stessi, si potrà rivolgere al medico di famiglia per una eventuale consulenza specialistica endocrinologica, cardiologica o neurologica per chiarire l'origine del Suoi disturbi.
Cordiali saluti