Utente 186XXX
Innanzitutto buongiorno e grazie per il servizio che prestate.

Il problema che ho riscontrato è il seguente:
sono stato affetto da un'infezione alle vie urinarie, con tutti i sintomi del caso (bruciore nell'urinare, cattivo odore, sperma scuro, bisogno impellente di urinare, ecc...) e dopo una visita dal un dermatologo/venerologo, ed a seguito di un doppio ciclo di antibiotici (prima zitromax, poi tavanic) pare essersi tutto risolto, a parte il colore dello sperma ancora un pò sul giallino, ma sempre meno.
Il trattamento è cominciato pressappoco due settimane fa, dal momento della visita e prescrizione e terminato un paio di giorni fà.
Il problema è che a seguito di un rapporto orale con una ragazza (da parte di entrambi) a lei il giorno dopo è venuta la febbre con i soliti dolori da influenza.

Può esserci una connessione tra il mio problema e la sua febbre? Può essere che la mia infezione non era del tutto guarita e le abbia causato febbre?

Ringrazio cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non credo,mi auguro,che vi possa essere una connessione tra il rapporto orale e lo stato febbrile riferito alla Sua partner.Non ci dice nulla circa l'esito della spermocoltura,ne' se ha avuto coliche renali...etc.
Ci aggiorni.Cordialiita'.
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Non ho eseguito al momento alcuna spermocoltura dato lo stato non grave dell'infezione, che comunque credo sia del tutto sparita dato che non soffro più dei precedenti fastidi. Coliche renali mai avute.
Il mio dubbio principale era questo: data l'ingestione dello sperma (che sinceramente se a questo punto risulta ancora interessato dall'infezione), può essersi verificato il caso che la presenza nello stomaco della mia partner dei batteri che mi hanno causato l'infezione, possa averle causato lo stato febbrile? Per quel poco che ne so solitamente le infezioni portano febbre.
La mia paura quindi è di averle provocato un'infezione allo stomaco e conseguente febbre.

La ringrazio per la celere risposta.
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...quindi ha fatto terapie antibiotiche senza una diagnosi batteriologica... perche' pensare ad un'infezione e/o alla trasmissione presunta per via orale alla Sua partner?Mi sembra esagerato.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Ammetto di essere un pò ipocondriaco.
Le terapie antibiotiche le ho eseguite sotto consiglio medico (specializzato in andrologia e venerologia), il quale medico mi ha detto che si trattava di un'infezione, per questo ero abbastanza preoccupato. Deduco quindi di poter escludere l'infezione e la relazione con la febbre della mia partner.
Finita la terapia ho continuato col bere molta più acqua del solito (un litro e mezzo al giorno rispetto al mezzo litro cui sono abituato). Questo può aiutarmi allo schiarimento definitivo dello sperma (che mi fa pensare ad una guarigione completa). La ringrazio per i Suoi preziosi consigli.

Cordialmente Le auguro un buon lavoro.
[#5] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Ammetto di essere un pò ipocondriaco.
Le terapie antibiotiche le ho eseguite sotto consiglio medico (specializzato in andrologia e venerologia), il quale medico mi ha detto che si trattava di un'infezione, per questo ero abbastanza preoccupato. Deduco quindi di poter escludere l'infezione e la relazione con la febbre della mia partner.
Finita la terapia ho continuato col bere molta più acqua del solito (un litro e mezzo al giorno rispetto al mezzo litro cui sono abituato). Questo può aiutarmi allo schiarimento definitivo dello sperma (che mi fa pensare ad una guarigione completa). La ringrazio per i Suoi preziosi consigli.

Cordialmente Le auguro un buon lavoro.