Utente 172XXX
Buongiorno,

Non essendo un esperto volevo chiedervi un'informazione su questo argomento per rispondere adeguatamente ad un dubbio insortomi parlando con mio nipote. Il ragazzo, mi ha raccontato in confidenza, di masturbarsi come è normale alla sua giovane età, ma mi ha preoccupato la sua "modalità". Egli mi dice che dopo aver eiaculato la prima volta, succede che continui a masturbarsi anche quando il pene non è più eretto a causa, credo, del periodo refrattario che segue il coito e conseguentemente ad eiaculare anche senza erezione. Questo può avvenire per più orgasmi consecutivi. Può avere dei danni al pene per questo? Non so al meccanismo erettivo o ai vasi sanguigni o altro? O non ci sono pericoli e non devo dirgli nulla?
Vi ringrazio per l'informazione che potrete darmi.
Buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,tranquillizzi Suo nipote e lo inviti a non essere nevrotico nella masturbazione perche' ,nel breve periodo,problemi non ne avra'.Non ci dice nulla circa l'eta' del medesimo...Comunque,nel tempo,una visita andrologica con una diagnosi a 3690 gradi,si imporra'.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la veloce risposta dottore. Mi ha tranquillazzato, gli dirò di non esagerare anche se mi pare di capire che per questo non ci sono rischi fisici.

Il ragazzo ha 16 anni se può aiutarla nella diagnosi. Mi scusi, cosa intende dicendo che nel tempo si imporrà una visita andrologica, intende che potrà avere problemi o che semplicemente è sempre meglio farne una?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...rischi fisici zero.Visita andrologica di routine a 18 anni (anche prima...).Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora per la celere risposta dottore. Seguirò il suo consiglio.