Utente 189XXX
Salve a tutti,ho 21 anni e da qualche tempo ho dei disturbi a mantenere l'erezione.Riesco la penetrazione ma il pene non è duro come dovrebbe essere,l'altro problema che considero più grave è il fatto di non riuscire ad arrivare all'orgasmo.....ansia?? io durante il rapporto non riesco a non pensare a molte cose...."non è duro,e se arrivo all'orgasmo e rimane incinta"non riesco a capire se il problema deriva da questo o sia un problema "organico".. consigliatemi cosa devo fare,a chi mi devo rivolgere per farmi aiutare...vi ringrazio anticipatamente...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il suo complesso problema sessuale potrebbe avere come causa anche l'ipotesi psicologica, da lei indicata, oppure anche altro ma questo è possibile dirlo solo dopo un'attenta e precisa valutazione andrologica.

Se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/319-prova-piacere-assenza-orgasmo-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la risposta tempestiva che mi ha dato,mi ero dimenticato di dirle che da qualche tempo ho difficoltà ad urinare e mi era stata diagnosticata una prostatite,i disturbi si sono alleviati ma non sono tutt'ora scomparsi.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questa è una ragione in più per sentire un esperto andrologo.

Se poi desidera ancora avere altre notizie più dettagliate su questa problematica urologica ed andrologica a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, sempre se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html .

Un cordiale saluto.