Utente 191XXX
Buongiorno,mio figlio di 14 anni venerdì scorso si è fatto una plastica prepuziale in ospedale, poichè presentava una fimosi quasi serrata,mio figlio dopo l'operazione ed essersi tolto la medicazione,dice che prova dolore col tocco di qualsiasi cosa eccetto il prepuzio col il suo glande(anche post-intervento),prova così tanto dolore che,non avendo tutto il glande completamente coperto dal prepuzio, cammina storto per evitare il contatto del glande con le mutande, inoltre si rifiuta di andare a scuola e di uscire da casa,il medico curante dice che è tutto normale, ma vorrei sapere fra quanto potrebbe scomparire questo fenomeno e a cosa è dovuto,grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Non so suo figlio da quanto tempo avesse un prepuzio fimotico,ma è abbastanza normale che un glande,tenuto a lungo coperto,possa avvertire,una volta scoperto, in modo abnormemente accentuato le sensazioni tattili al punto da percepirle quasi come un dolore,soprattutto se suo figlio è un tipo sensibile.Tutto questo sempre che non vi siano altre ragioni quali fatti infiammatori(vedi ad esempio reazioni agli antisettici usati durante l'intervento)o traumatici (microlesioni)
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
in quanto tempo potrebbe scomparire questo fenomeno?
AGGIUNGO:Mio figlio la fimosi ce l'ha sempre avuta ma non era stata mai diagnosticata prima d'ora...inoltre il glande gli ha sempre dato questo fastidio
[#3] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Quanto mi dice avvalora la mia valutazione.Il fastidio,in assenza,ripeto,di altre patologie,con l'ausilio di idonei trattamenti per uso topico,anche soltanto riequilibratori della normale reattività mucoso-cutanea,può regredire o scomparire del tutto in poche settimane.