Utente 461XXX
Salve,
premetto che solitamente soffro di herpes circa 3 volte l'anno.
Alla fine del mese di luglio ( a causa di stressanti e stancanti vacanze) mi e' scoppiato l'herpes sul labbro superiore. Ho subito applicato i cerotti compeed e dopo 2 sett le croste erano scomparse; tuttavia mi e' rimasta una macchia rossa che penso sia sempre herpes perche quando la sera sono stanca o piu stressata del solito diventa piu rossa. Abbastanza preoccupata a meta settembre mi sono rivolta al medico curante, il quale mi ha consigliato le analisi del sangue da cui sembra tutto normale (glucosio, creatinina, ioni...) e mi ha lasciato una crema a base di Aciclovir. La applico costantemente da 2 settimane e la situazione nn cambia.
Vorrei sapere sono sempre sotto infezione? Cosa posso fare? Qualche consiglio?
Ringrazio anticipatemente per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina,
l'herpes simplex è una infezione virale della cute e delle mucose i che si manifesta con lesioni vescicolari abitualmente riunite "a grappolo" e, con un'adenopatia satellite.
L' infezione ha due localizzazioni principali, a seconda che sia sotenuta dal virus dell'herpes simplex del tipo 1 (HSV1) o del tipo 2 (HSV2): il primo è infatti detto herpes simplex labiale, il secondo herpes simplex genitale.
L'infezione da HSV è endemica , se si calcola che circa il 90% degli adulti è portatore di anticorpi contro HSV1 e più del 30% contro HSV2.
L'infezione si verifica di solito nell'infanzia per contatto interumano, nel caso di HSV1; dopo l'inizio dell'attività sessuale, nel caso di HSV2.
Dopo il contagio il virus raggiunge lungo i nervi sensitivi i gangli del sistema nervoso, dove può rimanere latente per tutta la vita e riattivarsi periodicamente, raggiungendo per via nervosa discendente, la cute o le mucose, causando o meno una sintomatologia clinica evidente.
Nel controllo dell'infezione hanno ruolo determinante le sue difese immunitarie : le recidive si osservano infatti solitamente in coincidenza di eventi stressanti che riducono transitoriamente la risposta immunitaria
per cui se ha una dieta varia e fa una vita serena non dovrebbero presentarsi recidive.
per la terapia aspettiamo la risposta del collega dermatologo
a presto
suo LM
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,

La sua domanda è piuttosto chiara: ci chiede, il perchè una sospetta lesione erpetica abbia lasciato un esito che perdura nel tempo e se questa "macchia" può essere o meno ancora attiva.

In primo luogo, dando per assodato che si sia trattato di Herpes simplex (le significo che lesioni eretiche sul labbro come sui genitali possono appartenere ad entrambi i ceppi: precedentemente invece si credeva l'infezione di HSV II esclusiva dell'apparato genitale: si è visto poi che non è così), proprio non rieco a comprendere l'applicazione di quel tipo di cerotti (sicuramente e mi corregga se non è così, applicati su consiglio NON dermatologico..)

Quello che ci descrive attualmente, difatti, è verosimilmente (non in via vincolante vista la sede telematica) riferito ad un "esito" cicatriziale infiammatorio, probabilisticamente dettato da un'applicazione di sostanze o materiali incongrui per quel tipo di lesione, oppure semplicemente dal suo modo di cicatrizzare le lesioni.

La inviterei pertanto, a programmare la visita dermatologica, per stabilire con esattezza quello che attualmente la sta preoccupando, poichè - sempre apparentemente - quello che descrive non è compatibile con una recidiva erpetica.

cari saluti.
DOTT. LUIGI LAINO
SPECIALISTA DERMATOLOGO, ROMA

[#3] dopo  
Utente 461XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio per le risposte...

il fatto e' che ho pensato che si trattase di un episodio di recidiva di herpes perche il comportamento della macchia varia con il tempo: alcuni giorni e' meno rossa e altri peggiora ed inoltre tende ad arrosarsi di piu nei momenti di stanchezza. Ho anche cercato di stare piu attenta ad avere un'almentaione sana e sotto consiglio del medico ho iniziato a prendere delle vitamine, ma putroppo di miglioramenti effettivi non ne ho visti.
Cerchero quanto prima di prendere un appuntamento con un dermatologo.
Nel frattempo devo continuare la applicazione della crema a base di aciclovir??

Grazie

e Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Mi sembra piuttosto inutile una terapia specifica per una patologia non confermata e verosimilmente non presente.

cari saluti
Dott. LAINO, Roma