Utente 193XXX
Vorrei il parere di un ortopedico circa questo mio problema.
Una ventina di giorni fa ho avuto una tosse molto forte (tipo pertosse) che mi è durata circa due settimane, durante un attacco di tosse mentre ero sdraiata ho avvertito un forte dolore al torace posteriore sx, poichè il dolore persiste tutt'oggi a distanza di due settimane, il medico mi ha fatto fare un rx per valutare se poteva esserci una rottura costale intervenuta proprio per la forte tosse.( dal punto di vista polmonare avevo già eseguito i dovuti controlli, negativi). Dall'rx non risulta una rotturam e il medico che ha esaminato le radiografie ha detto che pero' potrebbe trattarsi di una piccola infrazione non visibile dalle radiografie. Ora mi chiedo se questo è possibile e sopratutto se una piccola infrazione non visibile dalla radiografie puo' essere secondo il vostro parere compatibile con il dolore che ho, che avverto quando respiro, quando faccio movimenti che interessano quella parte, e in maniera molto forte quando mi devo alzare da sdraiata o da seduta. Mi sorge qualche dubbio circa l'assenza di rottura anche in relazione al fatto che ad una mia parente è successa la stessa cosa e alla fine per vedere che c'era una costa rotta hanno dovuto fare una tac con contrasto( fatta piu' che altro per capire l'origine del suo dolore visto che l'rx era anche nel suo caso negativo..) grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Anche un piccola infrazione costale potrebbe rendersi responsabile del dolore che descrive.
Consideri che l'infrazione è una piccola frattura!
Per il resto, in assenza di alterazioni polmonari non c'è nulla da fare se non armarsi di pazienza, riposo ed antidolorifici e per carità non faccia anche lei una TC con mdc per il solo sospetto di frattura costale (a meno che non vi siano altri sospetti a giustificare l'esame)
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Dottore la ringrazio molto per la sua risposta, la disturbo se possibile solo per un'ulteriore precisazione..Preso atto che anche una piccola infrazione possa provocare il dolore che io sento, è altrettanto possibile che questa piccola infrazione non sia visibile all'rx? Glielo chiedo più che altro perchè sussistendo il dolore mi avrebbe perlomeno tranquillizzato la certezza di una diagnosi e il fatto che il medico radiologo si sia limitato ad un "non c'è frattura, ma anche se non si vede potrebbe esserci un'infrazione.."mi lascia sempre il dubbio che questo dolore possa dipendere da altro..ecco il perchè mi è passata per la mente l'idea della TC con mdc.. grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Una piccola infrazione può essere difficilmente visibile alla radiografia o anche invisibile.
Una qualche altra alterazione capace di dare dolore (es. una massa o un versamento) sarebbe visibile