Utente 154XXX
Buongiorno

Sono un ragazzo di 24 anni, normopeso. Pratico arrampicata sportiva da un anno e dopo aver avuto uno stop di 2 mesi ho ripreso con gli allenamenti in palestra. Durante la sessione ho accusato dolore al dito anulare della mano destra, leggero e di breve durata, riprendendo successivaente l'attività. Il giorno dopo afferrando la maniglia della porta, mi sono accorto di avere dolorabilità alla pressione. Da allora sono passati 15 giorni.
Con il pollice della mano opposta riesco ad evocare il dolore (non sempre) premendo verso l'alto dalla piega cutanea che divide la prima falange dal palmo e soprattutto sotto l'articolazione che separa le prima e seconda falange più vicine al palmo.
Il dolore non è evocabile al movimento o sotto carico (esempio con trazioni alla sbarra con le dita centrali) a a volte si presenta quando afferro oggetti che con lo spigolo vanno a premere li.
Non sono più tornato in palestra per paura di causare ulteriore danno. Può essere qualcosa che richiede consulenza più approfondita o che può peggiorare se torno ad allenarmi?

grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

per poterle dare una risposta precisa occorrerebbe fare una diagnosi precisa, che è impossibile senza poterla visitare direttamente.

Una cosa è però cert: fino a quando il dolore alla pressione non cesserà completamente e stabilmente, non deve riprendere l'attività sportiva, che nel suo caso è particolarmente stressante per la mano.

Cordiali saluti.