Utente 473XXX
Innanzitutto mi complimento con tutti voi medici e lo staff del sito, è un gran servizio quello che fate a noi utenti.

Vengo al dunque.
Ho 21 anni, vita sessuale fondamentalmente regolare, mi capita di masturbarmi a volte 1-2 volte a settimana, niente di eclatante comunque.
Circa 5-6 giorni fa, ho notato una piccola protuberanza simile ad un brufolo sull'asta del mio pene, circa a metà tra lo scroto e il frenulo.

Inizialmente non ci ho fatto caso, visto che era di piccole dimensioni, ho però subito notato che questa protuberanza si trovava proprio in corrispondenza di una vena visibile in superficie (una delle tante insomma).

Purtroppo però, l'altro ieri, "giocando" con la mia metà, è capitato che lei ci abbia preso contro facendo un'effetto tipo "pizzicotto".A parte il dolore iniziale, subito passato, ho notato nei giorni successivi, oggi incluso, che questo bugnetto si è ingrossato un pò, (non tende a crescere ulteriormente comunque), è diventato di colore violaceo con una puntina bianca in cima, e la vena che vedevo sotto il bugno si è tutta arrossata (mantenendo comunque le stesse piccole dimensioni), dalla punta al fondo.
Il brutto è che ora anche il solo sfregare contro l'intimo che indosso di giorno mi provoca fastidio, e a lavarmi come sono solito fare, se ci prendo contro mi fa un pò male.

Credo di aver già letto qualcosa in proposito su questo sito, riguardo ad una trombosi mi pare, ma non so se il caso coincida.
Vorrei solo avere qualche rassicurazione (spero sia un cosa rassicurabile!) e consiglio se poteste.

Vi ringrazio fin da ora, attendo impazientemente una vostra risposta.

Luca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro luca, non penso sia nulla di grave ma per una giusta diagnosi è indicata una visita almeno dal suo medico di base
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Dal foruncolo (infezione da streptococco beta emolitico) al sifiloma primario, tutto è possible e non escludibile dalla sede telematica, anche se la trombosi mi sembra poco probabile:

quindi, l'invio allo specialsita Venereologo (l'esperto di cute e mucose genitali) è indispensabile al fine di valutare con esattezza questo quadro.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Specialista Venereologo
Malattie Sessualmente Trasmissibili, ROMA
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Concordo sulla necessità di un esame clinico.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
necessita sicuramente di un approfondimento clinico andrologico o dermatologico
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
caro signore sebbene non mi sembri di rilevare particolari allarmismi le consiglierei comunque di sottoporre il problema al suo medico curante che eventualmente deciderà se indirizzarla o meno ad uno specialista o se richiederle qualche esame di approfondimento.
COrdiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#6] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Importante: se questo "bugnetto" le ricorda un brufolo, resista all'eventuale tentazione di schiacciarlo.
Concordo con molti dei colleghi: in caso di dubbi si faccia valutare da un Urologo/Andrologo.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori