Utente 197XXX
Sono una ragazza di 15 anni...Due mesi fa è iniziato il mio calvario. Sono cominciata a stare male per la mononucleosi e ero fiacca debole...poi dopo due settimane ho cominciato ad avvertire dolori alla pancia e dopo 3 pronto soccorsi hanno deciso i medici di operarmi di appendicite perchè i chirurghi pensavano in un infiammazione dell'appendice.Il 3 febbraio mi hanno operata. Alla fine il dolore che sentivo non era tanto l'appendice perchè era infiammata davvero poco ma avevo una raccolta vicino l'ovaia e l'ovaio infiammato. Comunque l'intervento è stato fatto per via laparoscopica. Tornata a casa comincio ad avvertire dolori dove a uno dei tre buchetti dell intervento, esattamente all ombellico,poi avevo brividi e febbre alta allora mi portano di nuovo all ospedale e trovano con l'ecografia un ascesso grande cm un mandarino proprio li, mi mandano a casa dicendomi di fare impacchi con acqua calda per farlo maturare. Il giorno dopo vado li e il chirurgo mi ha fatto una piccola incisione per fare uscire tutto e puolire bene, probabilmente la febbre era data da quello. Torno a casa e dovevo tutti i giorni medicare per pulire bene. Sembrava che tutto stesse passando quando mi subbentrano dolori fortissimi all'ovaio destro, per parecchi giorni... Mi fanno fare 3 ecografie dicendomi che l'ovaio era ingrossato ma niente di proeccupante...I dolori continuavano alla 4 ecografia a pagamento mi trovano una ciste emorragica sull'ovaio destro di 6 cm e passa, consigliano ai miei genitori il pronto soccorso. Arrivati all'ospedale, il chirurgo che mi ha operato la prima volta vede l'ecografia e decide di operarmi subito di urgenza. All'una di notte del 22 febbraio fino alle 4 ho subito il mio secondo intervento. Taglio di circa 25 centimentri appena sopra il pube. Si erano dovuti allargare perchè hanno tagliato anche il muscolo non riuscendo a vedere la ciste (La loro spiegazione). Due giorni dopo l'intervento subbentra febbre alta, a 39...i dottori cominciano a non capire il perchè, mi hanno visitato dottori di diversa specializzazione ma nessuno sa darci spiegazioni. Decidono di cominciare antibiotici come il glazitim mischiato a un altro, non ricordo il nome. L'emoglobina era scesa a 7.8 i globuli rossi erano 3300 e i globuli bianchi erano arrivati a 22000. Trovano la ferita infettata con tutti piccoli ascessi, che hanno spremuto e che poi mano mano sono passati anche con l'antibiotici. Ora mi hanno mandato a casa dopo 20 gg, le analisi sono ancora bassissime ma potrebbe esse anche a causa dell'emocultura che mi avevano fatto, ma i bianchi invece sono migliorati. Ora mi sento fiancchissima, fatico a stare in piedi, fatico a mangiare e continuo a piangere senza che io voglia. Ho dolori all'ovaia ancora e al muscolo..ma credo sia normale..Avevo detto se mi facevano fare un ecografia di controllo, ma i medici dicono di aspettre 1 mese...che faccio? Vado a un laboratorio e la faccio a pagamento? Ho paura che si formino raccolte o aderenze..AIUTO!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Le aderenze si stanno formando di certo: e' sempre cosi' dopo un intervento chirurgico, figuriamoci dopo piu' di uno: speriamo piuttosto che negli anni futuri non le diano troppo fastidio. Per quanto riguarda invece eventuali raccolte ascessuali o infezioni credo che possa per il momento stare tranquilla: l'assenza di febbre e i globuli bianchi normali indicano che al momento fenomeni di questo tipo non ce ne sono. E poi mi pare che negli ultimi tempi sia gia' stata abbastanza sfortunata: ora che si sta riprendendo un po' di ottimismo non guasterebbe!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, la ringrazio della risposta seguirò sicuramente il suo consiglio.. Le vorrei fare solo un ultima domanda; Dopo il secondo intervento mi hanno detto di portare assolutamente una pancera contenitiva per quando mi alzo dal letto e cammino o sto seduta, l'unica cosa è che sembra che quando porto questa pancera ho dolori più forti all ovaia e anche al muscolo, soprattutto da seduta. Non è che danneggia qualcosa?
La ringrazio ancora, cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non credo. A meno che non sia della misura sbagliata, cioe' esageratamente stretta per il suo fisico.
Cordiali slauti
[#4] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, Oggi mi hanno tolto il cerotto per medicare la ferita, e di questo se ne occupa mio padre essendo infermiere... La cosa che però non ci aspettavamo è che proprio lungo lungo il taglio un po piu sopra è tutto gonfio...papà dice che probabilmente è normale, ma domani mi porta a farmi vedere dal chirurgo che mi ha operata. Un pò mi sto preoccupando.. che cosa potrebbe essere?
Saluti.E grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' un po' di edema: suo padre ha ragione. Comunque per maggior sicurezza e' una buona idea quella di sentire anche cosa ne pensa il Chirurgo che l'ha operata.
Cordiali saluti