Utente 123XXX
Buongiorno,
chiedo il Vostro gentile aiuto per interpretare correttamente il referto della RX torace appena effettuato:
"in atto non lesioni pleuro-parenchimali con carattere di attività;
Modesto rinforzo della trama bronco-vascolare;
ili non deformati e ben dissociabili;
Seni costo-frenici liberi;
amidiaframmi a curvatura regolare;
le dimensioni dell'ombra cardiaca sono nei limiti della variabilità costituzionale;
prominente il bottone aortico".
Premetto che avevo fatto questa rx solo per decifrare meglio un dolore al polmone destro (o alle costole...), sono preoccupata per il "rinforzo della trama bronco vascolare" e, soprattutto, per il "prominente il bottone aortico". Mi aiutate a capire meglio? Si tratta di aneurisma aortico, o di cosa altro? Sono tanto in pensiero...GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Esegua un ecocardiogramma transtoracico di controllo.
Quest'esame permetterà di stimare in maniera abbastanza precisa le dimensioni dell'aorta ascendente e l'eventuale coesistenza di valvulopatie che potrebbero giustiicare un rinforzo della trama broncovasale, al quale al momento non darei troppa importanza.

Cordialmente
GI
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009

Intanto grazie mille, Dottore, per la sua celere e dettagliata risposta.
Vorrei aggiungere che io ho già fatto più di un ecocardiogramma, ma prima di questa Rx (l'ultimo risale a 3 mesi fa), ed evidenziavano "soltanto" un minimo prolasso della valvola mitralica, oltre ad un lievissimno aneurisma del setto interatriale. Da quando 3 anni fa ho scoperto questa cosa, eseguo un ecocardiogramma almeno 2 volte l'anno. Ma mi dia un consiglio: se ritiene che alla luce di questa RX debba farne un altro di eco, magari perchè secondo Lei potrebbe essere intervenuto qualche nuovo fattore, io lo farò. Attendo fiduciosa un Suo parere. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Non penso sia necessario eseguire un ulteriore controllo ecocardiografico avendone eseguito uno solamente tre mesi fa. Esegua controlli ecocardiografici annuali, considerando il lieve prolasso mitralico e l'aneurisma del setto interatriale riscontro ecocardiografico molto comune e non patologico.

In bocca al lupo.

GI
[#4] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Ancora grazie infinite. E' un vero privilegio aver avuto il suo parere.
[#5] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, vorrei approfittare della Sua gentilezza e professionalità per porLe un altro quesito:
venerdi scorso, quattro giorni fa, quindi, ho battuto in maniera notevole la testa contro il cofano. Un controllo costituito deffettuato da un neuroplogo ha evidenziato che nessun danno è stato riportato.
Però ho un dubbio: poichè faccio ballo a livello agonistico, dovrei ricominciare ad allenarmi: è opportuno che io lo faccia o è meglio lasciar riposare la testa per qualche altro giorno, per non fare troppi sforzi, magari nell'ipotesi remota che si sia formato un ematoma? Grazie sin da adesso se potrà rispondermi.
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Non credo di poter aggiungere nulla al controllo fatto fisicamente dal collega neurologo, che di certo conosce la materia molto meglio di me e non le ha raccomandato nulla in particolare.

Stia tranquillla.
GI