Utente 204XXX
Salve,
sono un ragazzo di 29 e da 2 anni soffro di questo problema.
Ho fatto diverse visite da cardiologi specializzati e diversi esami quali tiroide, holter, elettrocardio sottosforzo...
Tutti i medici dicono che ho il cuore sano a parte un lieve soffio al cuore e cmq posso fare sport e ua vita regolare.
L holter ha riscontrato circa 100 extrasistole sopraventricolari e 3 ventricolari.
Cmq alcuni cardiologi mi consigliano di iniziare una cura con betabloccanti e alcuni me lo sconsigliano perche dicono che sono sanissimo e sono benigne, il punto è che io non vivo piu bene e mi condizionano la vita, e ogni volta che ne ho una mi sento come se sto per morire.
Non so se fare una cura e vorrei capire i rischi che si corrono oppure tenermele e stare sempre male.
Capitano giornate che ne ho pochissime e altre che ne ho moltissime e non capisco il perche.
Mi vengono solo al riposo e soprattutto da sdraiato, ho spesso bruciori e acidita di stomaco..
Vi chiedo aiuto e vorrei sapere se esiste un centro specializzato per questi problemi perche sto vivendo una vita infernale da quando le ho.

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
cerchi di capire se le extrasistoli sono legate a situazioni come i pasti, l'assunzione di alcool o il fumo. Su cuore sano queste sono cause frequenti. Controlli la funzione della sua tiroide.
Per la terapia il beta bloccante è indicato solo se è fortemente sintomatico, perchè queste extra non sono "maligne", pericolose... Come tutti i farmaci il betabloccante ha alcuni effetti collaterali, generalmente non gravi, di solito è ben tollerato. Quando è òa causa, però, migliorare lo stile di vita e curare lo stomaco possono dare benefici al cuore per le extrasistoli.
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta tempestiva.
In effetti faccio una vita un po troppo sregolata, sigarette, alcool eccessivo, orari e cibi non troppo sani.
Ho letto che potrebbe essere dovuto anche a ernia iatale in qualche caso, mi consiglia di fare qualche visita particolare?
Per i betabloccanti ho un po paura a prenderli non vorrei che peggiorassero o nascondessero il problema.
Gli esami della tiroide gli ho gia fatti e risultano tutti nella norma.

Io non le tollero piu queste extrasistole che consiglio puo darmi per "guarire" da questo problema che mi fa entrare in un circolo vizioso di ansie e paranoie a non finire?

La ringrazi per l attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Quaglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Buonasera,
direi che il Collega le ha già dato il consiglio: meno stress, molto meno alcol e zero sigarette.
Ovviamente non ha senso prendere farmaci per mantenere abitudini sbagliate.
100 extras. sopraventricolari sono irrilevanti; tenga conto che almeno un 25-30% della popolazione le ha in questo numero.
Per cui si armi di pazienza, non stia in ascolto del cuore, e si goda la vita, in altro modo!