Utente 165XXX
Salve, ho 38 anni e un paio di settimane fa dopo un eiaculazione ho notato che lo sperma aveva un colore rosato e ho presupposto che ci fosse del sangue. Il giorno dopo ho chiamato il mio medico che mi ha tranquillizzato dicendomi comunque di prendere per 6 giorni il bactrim e di astenermi dall'avere rapporti per qualche giorno. Ho preso il bactrim per il tempo consigliatomi ma ho avuto un rapporto al terzo giorno notando un paio di piccole tracce (simili a sangue secco) e il colore dello sperma non bianco ed omogeneo bensì più scuro del solito ma non di molto, in seguito ad un altro rapporto qualche giorno più tardi ho notato di nuovo una piccola traccia e il colore dello sperma ancora non bianco ed omogeneo. Ieri dopo un rapporto (quindi sono passati circa 14 settimane dal primo evento) non ho notato più tracce di sangue evidenti ma il colore dello sperma rimane sempre più scuro del solito e non omogeneo (come un colore sporco del colore che avevo abitualmente). Ho richiamato il mio medico che mi ha consigliato di prendere una fiala di tranex al giorno per 4 giorni ma vedendo che si tratta di una specie di coaugulante ho pensato di non prenderlo anche perchè non escludo di avere un fattore di leiden (non sò bene quale) visto che alcuni miei familiari ce l'hanno. Quello che mi preoccupa è il colorito dello sperma che è come ripeto non bianco ma diciamo tra il bianco e il marroncino molto chiaro e non omogeneo. Mi devo preoccupare? Da cosa può dipendere? Non ho dolori durante l'eiaculazione ma da un paio di giorni sento un leggero fastidio vicino il testicolo sinistro che comunque non è un dolore e in seguito a sforzi ho come l'impressione che esca del liquido dal pene ma in effetti poi non esce nulla (premetto che mi suggestiono con poco). Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

un'emospermia alla sua età può essere legata a molte cause (vascolari, infiammatorie od altro).

Generalmente sono problemi non drammatici e che hanno una risoluzione tranquilla.

Ora, oltre al suo medico curante e di fiducia, bisogna anche consultare in diretta un esperto andrologo od urologo.

Un cordiale saluto.