Utente 206XXX
gentile dottore,da diversi anni sto vivendo un incubo.ho avuto episodi di ipertensione accompagnati da dolore toracico che si presenta a volte dopo uno sforzo o emozione.il dolore si irradia al braccio sinistro,alla mano,allo stomaco e si presenta a volte al mattino quando mi alzo con una sensazione strana,un bruciore,mancanza di fiato.ho eseguito ecg,monitoraggio pressorio,ecodoppler,prova da sforzo,tutti con esito negativo per cardiopatia ischemica.qualche mese fa ho eseguito un ecostress farmacologico sempre con esito negativo.il risultato dell'ecostress mi può tranquillizzare?.non trovando la causa ho sempre questa paura che mi accompagna.ho fatto ance una cura con tranquillanti e antidepressivi ma i dolori sono reali e mi accompagnano sempre..l'ansia sta subentrando adesso perchè non vedo soluzioni.la rinrazio
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Credo che nel Suo caso (giovane donna senza riferiti fattori di rischio) la probabilità di una cardiopatia ischemica fosse estremamente bassa già prima dell'esecuzione degli innumerevoli esami cui si è sottoposta.
A questo punto può stare assolutamente tranquilla per quanto riguarda il cuore: l'origine del sintomo va necessariamente ricercata in organi o apparati diversi da quello cardiocircolatorio.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio è stato gentilissimo,ed è anche stato uno dei pochi che doo aver visto l'età mi parla di ansia da somatizzazione.mi è stata rilevata dp una gastroscpia una gastrite cronica abbastanza severa ...dottore è possibile che un'infiltrazione alla scapola fatta male mi possa aver provocato questa infiammazione toracica?.grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Riguardo a quest'ultima domanda, non potendo escludere a priori questa (in verità abbastanza improbabile) eventualità, non è possibile risponderLe con un consulto a distanza. E' necessario infatti valutare con una visita diretta le condizioni dell'articolazione sede dell'infiltrazione e dei tessuti ad essa circostanti. Ne parli con il medico di famiglia o con uno specialista ortopedico di fiducia.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio ancora è stato gentilissimo
[#5] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
dottore vorrei chiederle un'ultima cosa.il mio medico, per eliminare ogni dubbio, vuole che faccia un ecodoppler alle carotidi perchè molto spesso avverto dolore alle stesse e formicolii alle guance.io non so se questo mi potrebbe provocare un ulteriore stress visto che ho eseguito un'infinità di esami anche molto pesanti.un distubo carotideo sarebbe emerso dagli esami che ho fatto fino ad adesso anche se mirati al cuore??.la ringrazio ancora una volta e mi scusi per il disturbo.
[#6] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Alla Sua età l'ecocolordoppler dei tronchi sovraaortici avrebbe il solo scopo di evidenziare una anomalia congenita (malformazione alla nascita) della forma o del decorso dei vasi in questione. Si tratta di una eventualità già di per sè molto rara, che avrebbe dovuto già dare sintomi nel corso dell'infanzia o dell'adolescenza e che comunque non si manifesterebbe con i sintomi che Lei riferisce.
Quindi, pur con i limiti di un consulto a distanza, non ne vedo l' indicazione nel suo caso specifico. Trattandosi però di un esame non invasivo, che non provoca dolore e che in genere viene effettuato in pochi minuti, non si evidenziano neanche controindicazioni alla sua esecuzione.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
dottore la bradicardia potrebbe portare dei sintomi?la sera raggiungo i 50 battiti anche meno e la pressione arriva anche a 80/55.ho notato anche che avverto degli acufeni e mal di testa..ho anche un soffio congenito..si potrebbero escludere lo stesso,dopo questi esami che ho fatto,un problema cardiaco?.grazie mille.
[#8] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gli esami eseguiti avrebbero senz'altro evidenziato i "problemi cardiaci" che Le provocano tanta paura. Stia pure tranquilla!
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
dottore questi fastidi possono dipendere dalla tachicardia?.quando sono seduta i miei battiti arrivano anche a 50 ,infatti mi hanno detto che sono bradicardica,ma appena mi sveglio oppure mi metto in posizione eretta i battiti aumentano notevolmente arrivano anche a 110.la ringrazio ancora.
cordiali saluti.
[#10] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche la spiccata variabilità della frequenza cardiaca è considerata un fenomeno fisiologico nei soggetti giovani (ancor più nelle giovani donne di costituzione esile) allorchè avvengano in occasione di eventi emotivamente coinvolgenti, di improvvisi sforzi fisici, ma anche con semplici cambiamenti di postura o col passaggio dal sonno alla veglia.
Stia serena e non presti eccessiva attenzione all'attività del Suo cuore, che appare sano e forte!
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore!!! è che sta diventando un vero incubo perchè non riesco a trovare una soluzione!!!!..mi sembra di non uscirne più....è stato come sempre gentilissimo.
[#12] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
è un vero e proprio incubo perchè questa tachicardia mi rimane costantemente fino alla sera se rimango in posizione eretta..e mi sta condizionando molto perchè la paura aumenta...
[#13] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il cuore è uno dei bersagli preferiti dell'ansia: vista la Sua somatizzazione decisamente esagerata, Le consiglio un consulto psicologico per cercare di fermare questo circolo vizioso, che Le fa sembrare di essere affetta da chissà quale grave cardiopatia.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
ho eseguito un consulto psichiatrico e ho fatto una cura che non mi è servita a molto perchè ha creato una dipendenza con l'antidepressivo.non mi riconoscevo più.sicuramente la gastrite e le ulcere a 20 anni sono la prova di questa somatizzazione .e questo fatto non mi sta aiutando psicologicamente perchè non posso più mangiare certe cose ,ha stravolto la mia vita.mi scuso se le ho fatto mille domande.
cordiali saluti.
[#15] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
gentile dottore,dopo le sue risposte mi ero tranquillizzata,ma sono due giorni che sto impazzendo per via della tachicardia presente 24 ore su 24 quando sono in piedi.i battiti al risveglio sono arrivato a 150.ho provato a prendere un ansiolitico ma non si calma.non ne esco più.devo preoccuparmi?
grazie.
[#16] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
A mio parere nel Suo caso prendere un ansiolitico "al bisogno" non serve a nulla.
Le consiglio di riproporre questo consulto in area Psichiatria per far intervenire sul caso i colleghi della Specialità.
Cordiali saluti
[#17] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
va bene.mi scusi.
cordiali saluti.