Utente 430XXX
Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per un problema che mi sta facendo vivere nel dubbio.
Nel mese di febbraio, dopo una forte lombalgia che non passava, ho eseguito tac e risonanza magnetica che ha riscontrato la presenza di un ernia discale L4-L5
Risolta la lombalgia ho continuato ad avvertire dolori al fianco destro ma ho sempre "dato la colpa" alla mia schiena.
Poi una settimana fà ha cominciato ad avvertire un dolore lieve ma costante nella zona dell'appendicite (addome inferiore destro), dolore all'inguine e alla gamba, quest'ultima soprattutto quando sto' in piedi.
Quattro giorni fà i dolori sono aumentati, non insopportabili, ma fastidiosi e continui e allora, su consiglio del mio medico curante, mi sono recata al pronto soccorso.
In p.s. mi hanno eseguito esame urine, misurato febbre (37), fatto emocromo (globuli bianchi lievemente aumentati), fatto una flebo di antidolorifico e miorilassante, dimettondomi con l'impegnativa per l'indomani mattina per un ecografia vie urinarie e visita chirurgica.
Ho eseguito eco addome da cui non risulta nessuna colica renale e nessuna presenza di liquido peritoneale. Mi ha visitato un chirurgo palpandomi l'addome e prescrivendomi una cura antibiotica per 5 giorni, dieta leggera e assunzione di 1.5 litri di acqua, senza pero' farmi una diagnosi precisa, insomma mi ha detto che se fosse comparsa febbre o i dolori fossero aumentati sarei dovuta tornare.
A questo punto io sono rimasta nel dubbio, se fosse appendicite ???
Io continuo a sentire la sensazione di avere la febbre ma poi la misuro e febbre non ne ho. I dolori continuano, lievi ma ci sono, un po' il fianco destro, un po' l'appendicite, l'inguine la gamba, a volte la schiena zona lombare.....il mio medico di base mi ha detto che potrebbe essere il tutto dovuto alla mia ernia ma io non sono tranquilla.
Dottore che cosa mi consiglia, che faccio devo aspettare che la situazione peggiori o stare tranquilla ..... mi scusi sono un po' in ansia.
Ringrazio per il consulto che mi fornirete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La diagnosi senz'altro deve essere riportata sul referto che le ha rilasciato il Pronto Soccorso, quindi anche se non le hanno detto nulla a riguardo quanto meno lo avrebbero dovuto scrivere. Per quanto concerne la sospetta appendicite credo che le modalita' d'insorgenza, e le caratteristiche della sintomatologia, permettano di escludere un'appendicite acuta; tuttavia esistono forme minori di sofferenza appendicolare, che ovviamente non richiedono trattamenti chirurgici in urgenza, ma che meritano comunque di essere monitorate, come del resto i Colleghi stanno facendo nel suo caso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2011
Gentile Dottore,
innanzitutto grazie per la celere e gentile risposta.
Non le nascondo che sono in uno stato un po' ansioso per quanto riguarda questo delicato momento, forse con una eccessiva preoccupazione per la mia salute.
Le faccio presente, scusi se prima non l'ho fatto, che in questi mesi ho eseguiti vari accertamenti:
ripetute analisi del sangue;
gastroscopia: lieve gastrite iperemica e cardias beante;
ecografia addome completo: presenza di numerosi medi e piccoli calcoli alla coleicisti (per cui sto assumendo deursil), tutto il resto nella norma;
rx torace: nella norma
Una mezzora fà ero in fila in banca, all'improvviso ho avvertito un dolore profondo e intenso lungo tutto il fianco destro fino sotto le costole che per fortuna è durato qualche secondo, non le nascondo che mi sono spaventata, ora ho come la sensazione che la parte destra del mio addome sia tutto indolenzita.
Non so' se tornare dal mio medico, è come se fossi in attesa che da un momento all'altro possono scaturire dei dolori forti .
Per il momento sto assumendo l'antibiotico ( ciproxin 2 volte al giorno) come mi è stato prescritto dal chirurgo dell'ospedale.
Scusi lo sfogo.... ho solo bisogno di avere piu' certezza circa la mia sintomatologia.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La certezza gliela puo' dare solo un Medico che possa visitarla, non noi che siamo in grado soltanto di leggere quello che lei ci scrive. Ad ogni modo, le ripeto, i sintomi di un'appendicite acuta sono in genere molto chiari e costringono il paziente a recarsi dal Medico in tutta fretta. Ma mi pare che non sia questo il suo caso.
Cordiali saluti
[#4] dopo  


dal 2011
Grazie mille Dottore per la consulenza.
Buon lavoro !
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti