Utente 209XXX
Salve, in data 11/05/2011 durante una partita di calcetto, sono caduto, riportando una frattura di tipo 3 al radio distale sinistro, dopo un tentativo di riduzione manuale, l'ortopedico ha deciso che era opportuno intervenire con l'applicazzione di placca lcp in titanio,e viti dorsale, il tutto effettuato il 20/05/2011. L'intervento è andato bene, il 31/05/2011 mi sono state rimosse le graffe metalliche di sutura, mi chiedevo: non sono pochi 11giorni per togliere le graffe? il 21/06/2011 devo fare RX di controllo e rimuovere la valva gessata se tutto è ok.. In base alle sue esperienze, questi tipi di fratture trattate con placca, guariscono bene? la mobilità sarà ottimale ad avvenuta guarigione? Poi sarà necessario rimuovere la placca tra 6mesi 1anno? Sono un ragazzo di 31anni.
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non sono pochi 11giorni per togliere le graffe?
= 11-12 gg sono sufficienti, del resto sono passati tre giorni e immagino che la pelle sia rimasta chiusa

questi tipi di fratture trattate con placca, guariscono bene?
= Lei scrive "questi tipi" ma noi non possiamo sapere che tipo di frattura sia la Sua. Se gli ortopedici hanno deciso di eseguire un intervento e di utilizzare quel mezzo di sintesi vuol dire che loro (che conoscono il tipo di frattura) hanno ritenuto che quello fosse il trattamento corretto

la mobilità sarà ottimale ad avvenuta guarigione?
= questo lo si vedrà "ad avvenuta guarigione": dipende dal tipo di frattura, da un eventuale interessamento della superficie articolare, dalla mobilità al momento della rimozione della valva, dalla riabilitazione, ecc.

Poi sarà necessario rimuovere la placca tra 6mesi 1anno?
= in genere i mezzi di sintesi non si rimuovono prima di un anno, a meno che non risultino intollerati. Spesso si lasciano se non ci sono problemi. I Suoi ortopedici sapranno dirLe qual è il loro orientamento.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Dottore la ringrazio per le sue risposte, posso solo dirle che la mia frattura era scomposta, del resto senza visionare le radiografie, la sua analisi è fin troppo soddisfacente.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, il 21/06 mi è stata rimossa la valva gessata, dopo rx di controllo, la mia frattura era scomposta, terzo distale radio sx, trattata con placca lcp. Sulla relazione medica rilasciata dell'ortopedico, c'è scritto: può iniziare movimenti del polso, evitare le rotazioni, mobilizzare il gomito. il polso dopo 40 giorni di immobilizzazione(10 di gesso completo in attesa dell'operazione, più 30 di valva gessata, è rigido non riesco a muoverlo, polso e mano hanno un discreto gonfiore, in certi momenti avverto una forte sensazione di calore all'avambraccio, mano compresa, il movimento del pollice è limitato, mentre le altre 4 dita le muovo bene, seppur con una certa resistenza.. tra 30 giorni rx e visita di controllo... ho chiesto se fosse opportuno fare fisioterapia, mi è stato detto di no, tra 30 giorni vedremo... lei può darmi qualche consiglio in più ? Cordiali saluti!
[#4] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Per dare consigli in più bisognerebbe averLa visitata e aver visto rx vecchie e nuove.
Dopo una immobilizzazione protratta è opportuno considerare la possibilità che sia necessaria la riabilitazione, se la frattura è ben consolidata e la placca è a posto. Occorre anche poter escludere l'algodistrofia, una complicazione abbastanza frequente. Prima di far passare altri 30 gg di immobilità consulti un Fisiatra (e porti copia della cartella clinica e le radiografie)
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottore per la sua celere risposta. In effetti altri 30giorni di immobilità relativa... mi sembrano tanti, anche se i movimenti consigliati mi sto sforzando di farli per conto mio... mi farò 2 chiacchiere con un fisiatra per capire meglio cosa posso fare per accelerare i tempi di recupero, anche perché vorrei tornare a guidare l'auto, però chi mi ha in cura fin da prima dell'operazione mi ha prospettato 3 mesi di riposo per considerare la frattura completamente guarita... ultima cosa, le rotazioni dell'avambraccio a 37 giorni dall'intervento, sono davvero così pericolose?
Ringraziandola ancora, cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bisogna chiederlo a chi Le ha detto che lo sono: dipende dal grado di consolidazione e dal tipo di frattura (nel senso di quali strutture ossee sono interessate e come). Senza aver visto le rx vecchie e nuove è impossibile risponderLe in modo soddisfacente. Il Fisiatra, dopo averLa visitata e dopo aver visto tutte le rx, saprà consigliarLe il da farsi.
Cordiali saluti