Utente 437XXX
Buongiorno,
volevo porvi un quesito. Mio marito sta seguendo una cura farmacologica con buoni risultati da circa tre anni.
I farmaci assunti giornalmente sono anafranil, fevarin e fluoxetina; ma nel comtempo stiamo cercando di concepire un bimbo.
Purtroppo abbiamo notato che l'anafranil influisce moltissimo sul raggiungimento dell'orgasmo, infatti cerchiammo di sospenderlo momentaneamente quando eseguiamo dei tentativi mirati durante il periodo ovulatorio.
Il quesito che vi pongo è questo: può l'assunzione prolungata di questo tipo di farmaci influenzare la qualità degli spermatozoi sia dal punto di vista quantitativo, motilità, concentrazione, etc.?
Premetto che mio marito non ha mai effettuato uno spermiogramma.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,non vi sono studi validati che confermino danni alla spermatogenesi ed alla cinetica spermatozoaria secondari all'assunzione dei farmaci suddetti.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Cara signora, le consiglio in prima istanza di rivolgersi ad un andrologo di provata esperienza nel campo dell'infertilità che , dopo aver valutato lo stato di salute sessuale del marito, gli consiglierà dove eseguire lo spermiogramma , esame fondamentale e, proprio per tale motivo è molto importante che sia effettuato in un centro di provata attendibilità.

Cordiali saluti