Utente 111XXX
buonasera,
ho 35 anni, altezza 1,63 e peso kg. 70 e sabato scorso sono stata portata dal 118 in ospedale per uno svenimento dovuto secondo ai medici ad un sovrallenamento muscolare!
mi ricordo di aver avuto una stanchezza improvvisa ed un sonno pazzesco!
sono svenuta e quando ho ripreso i sensi non riuscivo bene ad articolare le parole!
mi hanno trattenuto tutta la notte e poi mi hanno dimesso.
all'arrivo in ospedale la pressione era 120/80 battico regolare, elettrocardiogramma nell norma, esami sangue alle ore 23,15:
leucociti 12,5 (max 10.9)
eritrociti 4,3 (max 5,3)
emoglobina 40 (max 48)
piastrine 328 (max 400)
d dimero 0,57 (max <0,5)
glucosio 121
urea 46 (max 50)
creatinina 0,78 (max 1.20)
s-ast 39 (max 35)
alt 21 (max 35)
ldh 354 (max 480)
creatinchinasi 1753 (max 200)
proteine totali 6,4 (min 6,6)
calcio 2,2 (max 2,7)
sodio 140 (max 150)
potassio 3,6 (min 3,5)
s-ck mb massa 4,3 (max 2,88)
s-mioglobina 69,7 (max 58)
troponina <1
ega arterioso ph 7,39
pco2 38
po2 86,5
so2 97%
hco3 23,5 in aa


ripetuti esami alle 8.00 del giorno dopo:
creatinchinasi 1090
ck mb massa 3,22
mioglobina 51,3
piastrine 314
troponina <1

assumo simmvastatine per colesterolemia familiare.
Ho assunto metformina per post diabete gestionale.
Gennaio 2010,( dopo cesareo d'urgenza per gestosi) embolia polmonare bilaterale, versamento pleurico,infarto polmonare e trombosi seni cervicali.
assunto per 1 anno coumadin ,fatto screening trombofilico:tutto negatico tranne i 1/80.
Ora mi chiedo: possibile che correndo 3 volte alla settimana 50 min + 3 volte elettrostimolazione in un beauty center possono aver provocato questo?
in ospedale dicono che correre non mi fa bene.
Io avevo inziato per far rientrare l'ipertensione post parto e per perdere i 15 kg. in +!
leggendo su internet i sintomi e gli esami mi portano a pensare ad un infarto o ad un rischio nuovo di trombosi: possibile?
cosa mi è successo?
posso continuare l'attività fisica?
devo consultare di nuovo l'ematologo?
mi consigliatr il coumadin a vita?
grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che lei abbia avuto embolia polmonare e trombosi dei seni sagittali consiglia assolutamente trapianto anticoagulante orale, dal momento che l aspirina non la protegge assolutamente da queste recidive.
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
grazie 1000.
dopo due settimane il valore del d dimero è aumentato.
ora è 890.
cosa significa?
il medico mi ha fatto fare una settimane di clexane da 400...
anche senza una reale ragione il di dimero può essere indicativo per una nuova embolia/trombosi?
ho risentito la mia ematologa e mi dice che i rischi di assunzione del coumadin sono + rispetto ai pro.
ho paura di star male di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei mi ha chiesto un parere e io gliel ho fornito. Poi lei può fare come crede.
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Quanto dice il collega è ortodosso. La terapia anticoagulante con il Coumadin nel suo caso è probabilmente la più indicata, considerato il rapporto rischio/beneficio. Tuttavia in considerazione del tipo di disturbo che ha avuto eseguirei anche un ecocardio accurato (nel caso anche transesofageo a discrezione del cardiologo) per escludere una pervietà di forame ovale.

cordialmente