Utente 220XXX
Buongiorno. Sono un ragazzo di 24 anni.
Circa una settimana fa mi sono accorto dell'indurimento del testicolo sx. Consultando il medico di famiglia, mi ha detto che probabilmente l'indurimento è stato provocato dall'uso continuativo della bicicletta che ho intrapreso a livello amatoriale da un mese a questa parte. Ma dopo aver concluso il ciclo di antibiotici che mi aveva prescritto per un sospetto inizio di orchite, la situazione non è cambiata. Il testicolo è sempre di consistenza dura, non doloroso alla palpazione. Avverto solo un "fastidio" al testicolo stesso e nella zona inguinale corrispondente (sx). Oggi ho eseguito un'ecodoppler scrotale ed una visita urologica. Parlando col dottore, mi ha detto che sospetta una neoformazione testicolare, e che, a scanso di equivoci, sarebbe consigliata la rimozione del testicolo tramite operazione il prima possibile.
Riporto il referto redatto dal dottore:
"Testicoli in sede della norma per dimensione bilateralmente con numerose microlitiasi bilateralmente che conferiscono aspetto a cielo stellato. A sx si segnala formazione nodulare ipoecogena con orletto vascolare, inoltre si segnala area anecogena interna a margini frastagliati. Epididimi regolari. No chiari segni di idrocele e varicocele in atto."
Dopo questa lunga introduzione, vi chiedo innanzitutto se la rimozione del testicolo è una scelta così concreta, inoltre vorrei qualche considerazione sulla mia situazione. Cioè, mi rendo conto che esistono condizioni di gran lunga peggiori, ma vedete.. l'ansia c'è.
Grazie mille per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,va da se che una diagnosi posta dal vivo,non possa essere contestata da una postazione telematica.I dubbi sono leggittimi e Le chiedo l'esito delle indagini tumorali che non ci trasmette ma che sicuramente avra' eseguito.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Se si riferisce ad analisi del sangue e all'uso di marker tumorali, li effettuerò la settimana prossima e non mancherò di riferire.
Grazie per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...noi siamo qua.Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Verrò operato tramite orchifunicolectomia nelle prossime settimane. I marker tumorali sono negativi, ma mi è stato detto che non sono valori assoluti e che comunque non coprono tutta la gamma di "tipi" di neoformazioni. Infatti l'urologo, comunque, sospetta fortemente una neoformazione.
Esiste la possibilità che da un testicolo si trasferisca anche all'altro?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aspettiamo l'esame istologico.In caso di positivita',l'altro testicolo va tenuto sotto controllo,come da routine in questi casi.Ci aggiorni.Cordialità