Utente 222XXX
Gentilissimi dottori,
scrivo per conto del mio ragazzo. Da sempre ha sofferto di testicoli mobili, in particolar modo il testicolo destro. Questo , però, non ha mai dato alcun problema in quanto il testicolo torna facilmente al proprio posto attraverso una semplice manovra manuale. Da un po di tempo a questa parte, però, il testicolo destro si è gonfiato e ha cominciato ad avvertire dei dolori nel basso ventre.
La mia domanda è la seguente: si potrebbe trattare di varicocele, collegato alla mobilità del testicolo? oppure dobbiamo pensare subito al peggio e cioè ad una neoplasia? Sinceramente sono molto preoccupata.
vi ringrazio per l'attenzione e per le cortesi risposte che m ivorrete dare

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
un testicolo gonfio e dolente merita una diagnosi che non è il caso di rimandare.
convinca il suo ragazzo a fare una visita,al limite anche al pronto soccorso se non è disponibile uno specialista a breve per il rischio, tra l'altro, di una torsione testicolare incipiente.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

a mio parere un testicolo retrattile con spontanea discesa scrotale non richiede alcun tipo di trattamento invasivo chirurgico traumatico.
se il suo ragazzo ha l'impressione di vedere aumentato di volume il testicolo può essere opportuno farsi vedere dal medico o da un andrologo che possa , con una ecografia, chiarire i dubbi in merito
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la sua rapida risposta;
volevo aggiungere che non è il testicolo in se a causare dolore, ma solo il basso ventre.
Naturalmente seguirò il suo consiglio. Proprio per questo avrei un'altra domanda: oltre a potersi rivolgere ad un pronto soccorso, è necessario che il mi ragazzo si rivolga prima al suo medico di base o potrebbe chiedere immediatamente un consulto ad un andrologo?
grazie ancora dell'attenzione
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se la situazione è urgente il suo ragazzo si può rivolgere in diretta ad un pronto soccorso e lì essere valutato in urgenza da urologo od andrologo di turno invece, se la situazione non è acuta, allora bisogna seguire la trafila solita: medico di fiducia e poi visita specialistica programmata.

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

ci tenga informati.
magari visita in una struttura pubblica ( San Paolo) potrebbe essere più semplice
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi comunque ci aggiorni, se lo desidera.
[#7] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimi dottori,
vi ringrazio nuovamente per l'interessamento.
Vi terrò sicuramente informati sull' evolversi della faccenda, sperando, ovviamente, che sia positiva.
Cordiali saluti