Utente 528XXX
Salve,
sono una ragazza di 26 anni che da un anno e mezzo vive una situazione di salute disastrosa.
I miei sintomi sono: dolore neuropatico ( nevralgia , calore bruciante, formicolii, scosse elettriche ) nella zona del pudendo soprattutto al clitoride e di riflesso anche al perineo all'ano e al retto, sensazione costante di eccitazione molto dolorosa in assenza di desiderio sessuale; contratture in tutta l' area genitale e di conseguenza difficoltà di minzione.

Ho consultato tantissimi medici e ho effetttuato un' infinità di esami sia in Italia che all' estero tra cui:
- un' elettromiografia che ha evidenziato un rallentamento bilaterale delle conduzioni nervose dei nervi pudendi,
- PES sacrale che é risultato alterato per aumento di latenza della risposta corticale,
- una RM lombosacrale che ha messo in evidenza soltato una minima protusione a livello L4-L5, L5-S1,
- un ecodoppler pelvico che ha mostrato segni di compressione dei vasi pudendi predominante a destra,
- una manometria ano-rettale che ha evidenziato un tono anale basale modestamente aumentato,
- una uroflussometria che ha messo in evidenza una minzione di tipo intermittente,
- un' esame urodinamico che ha messo in evidenza una vescica con note di iperattività,
due cistoscopie, diverse ecografie pelviche e una tac in cui tutto é risultato nella norma.
Avendo letto del priapismo, quello che voglio chiedere é :
- se nel mio caso potrebbe trattarsi proprio di questo, visto che avverto una sensazione costante di eccitazione dolorosa e che la mia nevralgia é concentrata soprattutto al clitoride
- se é possibile un priapismo clitorideo, quindi nella donna come nell' uomo
- se un priapismo può manifestarsi con un rallentamento della conduzione del nervo pudendo e quindi se può causare, se non trattato, una neuropatia pudendale
- se mi consigliate di eseguire un' esame dei corpi cavernosi, e se é si quale ( Angio RM, angiografia, etc...).
Mi sono rivolta a diversi medici esplicitando la mia volontà di eseguire un' esame dei corpi cavernosi, ma essi sono rimasti perplessi di fronte alla possibilità di eseguire un tale esame nella donna.

I farmaci che attualmente assumo sono:
GABAPENTIN 1700 mg die
LAROXYL 25 mg die
XATRAL 10 mg die
LANSOPRAZOLO 15 mg die
ALANERV
periodicamente DOBETIN 5000
e quando il dolore diventa insopportabile utilizzo anche il CONTRAMAL gocce.

Vi ringrazio per le delucidazioni che vorrete darmi.
Aiutatemi per favore!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signora la sua situazione è estremamente impegnativa e merita una attenzione particolare che le può essere riservata solo in ambiente ultraspecialistico, servendosi cioè di consulenti neurologi e urologi.
Inutile aggiungere altro su questo forum se non dirle che l'iter da lei finora seguito è assolutamente corretto. Un mio commento personale potrebbe servirle soltanto a mero scopo di conforto.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Utente 528XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dottore, la ringrazio per la sua celere risposta.
So benissimo che la mia é una situazione molto complicata.
Ha ragione ad affermare che la mia condizione può essere affrontata soltanto in ambiente ultraspecialistico, ma io sinceramente non so come muovermi; lei potrebbe eventualmente consigliarmi un centro altamente specializzato a cui rivolgermi?
Glielo chiedo perché sono davvero disperata, ogni giorno devo convivere con una nevralgia pazzesca.
Sarò ripetitiva ma ciò che mi preme sapere é se é possibile un priapismo femminile. Infatti il mio dubbio é che all' origine del mio malessere ci sia non un problema esclusivamente neuropatico
( neuropatia del pudendo ) ma un problema neurovascolare, cioè che qualcosa non funzioni a livello vascolare nei corpi cavernosi. Se potessi fare un esame specifico degli stessi magari potrei trovare la chiave di lettura al mio problema e di conseguenza una soluzione.
Vi prego, aiutatemi e consigliatemi.
E' una richiesta disperata
Grazie infinitamente!