Utente 506XXX
Buongiorno Gentili Medici,
ho 54 anni ed ho eseguito una mammografia di controllo pochi giorni fà. Il radiologo mi disse che andava tutto bene, tuttavia il referto che ho ricevuto recita:
"Mammelle in involuzione fibroadiposa. Al quadrante infero esterno di destra è presente in sede profonda opacità rotondeggiante a margini regolari in involuzione calcica: al completamento ecografico corrisponde ad elemento solido, ipoecogeno a prevalente sviluppo verticale di 7 mm con pregressa citologia C2" (avevo fatto anni fà l'ago aspirato e il nodulo è rimasto delle stesse dimensioni negli anni).
Il termine "involuzione calcica" però mi ha un pò allarmata, in quanto l'ho sentito ricorrere spesso nei discorsi di conoscenti che dopo tale diagnosi sono state operate, mentre nel mio caso non vi è stato dato alcun peso.
Vi sarei molto grata se mi poteste spiegare, e in tal modo tranquillizzare.
Grazie a tutti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
le calcificazioni sospette sono quelle multiple "a spruzzo di calce", senza una disposizione geometrica. Si tratta, qui, di una calcificazione che incorre in una massa precedentemente catalogata quale benigna, probabilmente a seguito di fenomeni distrofici su base dell'apporto vascolare. Niente paura e niente indicazione chirurgica ablativa, almeno dai dati che ha riportato.

Buone Feste