Utente 233XXX
Gentile Dottore
Le espongo il mio problema.
Ho parecchi e brutti capillari rossi e ben circoscrittti a lato del polpaccio destro e altri,più sparsi e meno evidenti,sulla coscia sempre destra.Mi sottopongo a 3 trattamenti Laser ,eseguiti a distanza tra gennaio e maggio di quest'anno ,senza ottenere alcun risultato. Il medico,.chirurgo vascolare specializzato in laser terapia,mi consigliava,sicuro questa volta del risultato, un trattamento di radiofrequenza, che ha eseguito in un' unica e precisa seduta ,ai primi di ottobre, ma purtroppo ad ora i miei capillari ci sono ancora tutti,(anche quelli meno evidenti) nessun miglioramento.Ho sempre saputo che a distaza di anni ci possono essere delle recidive, ma nel mio caso non sono proprio andati via !!! Premetto che sono molto chiara di carnagione e da anni non mi espongo al sole per abbronzarmi.
Ringraziandola, rimango in attesa di una Sua cortese risposta.
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Curci
24% attività
0% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
i capillari rossi sono per definizione piu' resistenti al trattamento sclerosante rispetto a quelli cosiddetti blu , per cui e' possibile che dopo alcune sedute di scleroterapia i risultati non siano del tutto soddisfacenti. Ritengo che sia utile eseguire un controllo ecocolorDoppler venoso agli arti inferiori, per escludere una insufficienza venosa cronica che possa ulteriormente vanificare il trattamento. Per la mia esperienza, un trattamento sclerosante tradizionale ben eseguito da' risultati non inferiori rispetto ad altre metodiche piu' moderne ma , come da lei descritto, non necessariamente efficaci.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore
seguirò sicuramente il Suo consiglio su un controllo ecocolorDoppler venoso agli arti inferiori,per poi verificare se effettuare un trattamento sclerosante tradizionale. Le farò sapere il proseguo medico.La ringrazio tanto per la chiarezza e celerità della Sua risposta.
Cordiali saluti.