Utente 168XXX
Spero di essere nella sezione giusta innanzitutto..
Vi contatto per mia nonna:4 giorni fa le è iniziato un leggero gonfiore ad una mano che poi si è esteso nel giro di un giorno al polso...Il nostro medico curante ci ha prescritto una terapia antibiotica(mia nonna è diabetica ma non aveva ferite sulla mano).
I giorni seguenti il gonfiore s è esteso anzichè regredire cn febbre alta...Per farla breve la situazione è degenerata,sudava a freddo e abbiamo deciso di ricoverarla.Attualmente è ricoverata e la dottoressa che la segue continua a dire che è un'infezione ma nel frattempo urina poco,i reni sono stati compromessi e la mano è sempre + gonfia...il gonfiore è arrivato + su del gomito e presenta delle bolle da cui esce del liquido che sembra acqua...Può darsi che in realtà il braccio gonfio è causato dalla insufficienza renale e non viceversa?e quindi occorra procedere in modo diverso?Vi ringrazio è urgente!!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Aldo Ortensia
24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Credo che la diagnosi di infezione o comunque di linfangite sia correttissima. Una insufficienza renale non può determinare un edema mirato in un singolo arto per cui credo che l'eventuale IR debba essere considerata secondaria all'evento flogistico acuto.
Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dottore,sono già molto più tranquilla...Normalmente in quanti giorni l'antibiotico dovrebbe iniziare a fare effetto?Premetto che sono 4 giorni che vi è sottoposta...Grazie ancora!!!