Utente 552XXX
Gentili signori medici,

ho 35 anni ed il mio problema è, pressochè da sempre, l'estrazione del glande dal prepuzio.
Da bambino sono stato operato 2 volte di fimosi, a 3 e 5 anni, se ben ricordo. Ciò nonostante la pelle del prepuzio ha sempre aderito in modo deciso con il glande, finchè proprio non si è più staccata.
Ho sempre avuto grossi problemi di approccio con il sesso femminile, dovuti alla paura di essere "diverso". Poi, con la maturità, questa preoccupazione è venuta meno, ora sono sposato ed ho 2 figli. Non soffro assolutamente di mancanza di libido, anche se la sensibilità sul glande non è molto elevata.

Soffro anche di eiaculazione precoce. Le cose possono essere connesse?

Vorrei sapere innanzitutto se sono frequenti casi di questo genere, e cosa posso fare.
C'è un modo non invasivo perchè possa estrarre completamente il glande dal prepuzio?
E' necessario affrontare un'altra operazione? E' necessario il ricovero? E quali sono i tempi di convalescenza?
Possono esserci controindicazioni ad essa, cioè può andare male ed io non poter più avere rapporti sessuali? Capisco può sembrare banale, ma sono terrorizzato dall'idea di farmi operare.

Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto e per il prezioso servizio che offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che,pur avendo un rapporto difficile con il Suo pene,debba convenire che,comunque,rientra nel "gruppone delle persone normali" e non nei "diversi".Ritengo opportuno che,adesso che é nella maturità,sia opportuna una visita specialistica andrologica che possa soddisfare ed ottimizzare la soluzione dei quesiti che ci pone.In caso contrario,temo che sarà sempre più preda delle Sue (comprensibili) insicurezze che facilmente possono virare verso fobie...Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Se ci sono aderenze balano-prepuziali che permangono dall'intervento di fimosi è molto probabile che serva un nuovo intervento, ma occorre una valutazione diretta del problema.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le raccomando di concerto ai colleghi, di non perdere le speranze in una risoluzione del suo problema, che a mio avviso deve passare attraverso diversi approcci: le consiglio una valutazione venereologica andrologica del suo problema.

cari saluti

[#4] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio infinitamente per la cortesia dei vostri preziosi riscontri, per il vostro incoraggiamento e comprensione. Penso che entro breve deciderò per la visita specialistica.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
giusta decisione
ci tenga informati se le fa piacere