Utente 578XXX
Buonasera a tutti. Spero possiate aiutarmi.
Circa un mese fa al mio ragazzo è stata diagnosticata la fimosi. Martedì 12 febbraio u.s. è andato in ospedale per l'operazione. Sapevamo entrambi che avrebbe dovuto fare la cironcisione, almeno così gli avevano detto, in realtà gli hanno fatto una frenuloplastica (gli hanno detto che la circoncisione era troppo).
Il fatto è che la fimosi del mio ragazzo è un pò complessa:
-la pelle si stringe sul prepuzio impedendo al glande di uscire (e fin qui credo sia la fimosi normale);
-il glande gli fa terribilmente male una volta scoperto (non si può neanche sfiorare);
-non è mai riuscito ad eiaculare in nessun rapporto sessuale con nessuna ragazza, le ragazze precedenti mi hanno dato conferma (lui dice che non sente niente).
Tutti questi problemi lo demoralizzano molto e lo stanno portando ad una sorta di castità indotta. Non sente nulla, se non dolore. Adesso che lo hanno operato è possibile che cambi tutto?
E' stato operato da pochissimi giorni, ma lui è convinto che non cambierà nulla (sente ancora male, la pelle scende ma risale subito, etc). Anche in ospedale gli hanno detto che interventi simili non servono a molto, per questo gli hanno sconsigliato la circoncisione. Gli hanno detto di provare ad abituarsi gradualmente a toccare la punta del pene in modo tale da sensibilizzarlo e abituarlo per i prossimi rapporti sessuali.
In futuro vorremmo avere dei bambini e comunque vorremmo avere una serena vita sessuale. Cosa si può fare per porre rimedio ai suoi problemi?
Ps: non fa uso di medicinali di alcun tipo; con la masturbazione (che dice di non praticare da anni) pare che non avesse problemi di eiaculazione; il desiderio sta calando pericolsamente (potrà recuperarlo??).
Spero di non aver tralasciato nulla.
Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice,
dalla sua decrizione non appare chiaro se il suo ragazzo presenti un restringimento del prepuzio tale da non consentire lo scorrimento sul glande fino a poterlo scoprire completamente o se si tratta di una condizione di eccessiva sensibilità mucosa tale da sconsigliare o rendere "doloroso" lo scorrimento del prepuzio e la scopertura del glande.
Una volta risolto il problema del frenulo operato convinca il suo ragazzo a farsi vedere da uno specialista.
In base alle mie esperienze su molti pazienti con tali quadri clinici sono dell'avviso che la circoncisione sia comunque la soluzione migliore.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 578XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr. Pozza.
Innanzitutto La ringrazio per avermi risposto.
Mi scusi, ma non sono molto pratica sull'argomento. In effetti credo che il mio ragazzo abbia un'eccessiva sensibilità mucosa che lo porta ad evitare lo scorrimento del prepuzio e quindi la scopertura del glande. Il restringimento c'è, ma riesce a abbassare la pelle. (In effetti speravamo che gli facessero la circoncisione)
Cercherò di convincere il mio ragazzo a farsi visitare da uno specialista, ma sarà un'impresa ardua perchè è già stato faticoso convincerlo una volta.
Ma mi scusi se insisto, secondo Lei è normale che non sia mai riuscito ad avere un rapporto sessuale completo (con eiaculazione)?
Purtroppo non posso trascinarlo con la forza da un medico, posso solo limitarmi a dargli consigli e ad informarmi il più possibile per aiutarlo.
La ringrazio nuovamente!