Utente 343XXX
Gentili dottori,

circa 3-4 mesi la pelle del prepuzio (per intenderci quella interna che copre il glande) si è arrossata a chiazze rosse appunto, un pò gonfie e dolenti al tatto. Lavando il pene avvertivo una sensazione di bruciore (simile a quando si ha una piccola ferita) anche solo sciaqquando con l'acqua. La situazione è durate per una decina di giorni e poi è rientrata da sola. Da circa 3 giorni si è ripresentata.
Premetto che non ricollego il sintomo descritto a dei rapporti sessuali precedenti.
Volevo chiedere la vostra opinione poichè sono lontano da casa per lavoro e non so a chi rivolgermi.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

probabilmente si tratta di una infiammazione/infezione che ovviamente andrebbe vista in diretta prima di consigliarle farmaci. Nel frattempo provi ad usare un detergente a pH acido e veda nei prossimi giorni come evolve, in caso contrario solo un consulto diretto permetterà la diagnosi.

Cordiali sasluti
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Dottore,

La ringrazio per la pronta risposta.
Prenoto oggi stesso una visita specialistica il prima possibile.
Volevo chiederLe, visto che sono un pò preoccupato, è possibile che una forma di carcinoma del pene si manifesti secondo la sintomatologia descritta e che regredisca spontaneamente fino a scomparire per poi ripresentarsi (nei sintomi delle macchie rosse) a distanza di tempo?
Le faccio questa domanda perchè non ricollegando la sintomatologia a rapporti sessuali precedenti non vorrei si trattasse di qualcosa di più serio.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
bè non esageriamo, dai sintomi descritti non mi allarmerei e comunque ci faccia sapere dopo la visita.

Cordiali saluti