Registrati | Recupera password
0/0

Spermiogramma triste

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008

    Spermiogramma triste

    Salve…non arrivano ancora bambini.
    Il mio compagno ha fatto l’esame dello sperma, e avrei bisogno di una prima risposta alle mie e sue preoccupazioni.

    L’esame è stato prodotto in Laboratorio con 4 giorni di astinenza.
    Caratteri fisici
    Volume/ml 3.5
    Ph 7.7
    Viscosità: normale
    Leucociti 1 x c. m.
    Eritrociti: assenti
    Agglutinazioni: assenti
    Conteggio degli Spermi
    Concentrazione x unità di volume: 1.6 milioni
    Percentuale cellule mobili: 20%
    Concentrazione cellule mobili: 0.3 milioni
    Concentr. Forme mobili progressive 0.1 milioni

    Velocità media: 33.3 micron/sec
    Velocità progressiva: 23.2 micron/sec
    Linearità: 45%
    Spostamento laterale della testa 2.8 micron
    Beat/Cross: 24.9

    Valore Morfologico
    Percentuale forme ovali: 20%
    Percentuale cellule immature 1%
    Concentrazione cellule immature: 0.2 Mill/ml

    Parametri chimici
    Fruttosio 240mgr/%

    La diagnosi è: profonda oligozoospermia. Disformismo.
    Concentrazione delle forme anterograde progressive inferiore ai valori normali.

    Premesso che 2 anni fa sono rimasta incinta.Cosa ne pensate? Cosa dobbiamo fare? E soprattutto l’unico modo per concepire è solo la fecondazione assistita?
    Insomma non abbiamo speranze? Ringrazio sin d’ora per eventuali risposte.




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice o lettore ,
    l'esame che ci invia fa pensare ad un importante problema con un numero di spermatozoi inferiore a 2 milioni per ml.
    Comunque a questo punto bisogna arrivare a capire perchè il quadro seminale di suo marito non è nella norma . Una grave oligozoospermia , cioè un numero di spermatozoi molto ridotto, è un sintomo , un segno clinico che può avere alla sua base diverse cause. Prima cosa da fare , in queste situazioni cliniche, è ripetere l'esame del liquido seminale e poi consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Prematuro pensare ora a quali strategie terapeutiche si dovrà ricorrere.
    Un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Grazie dottore,per la sua gentile e tempestiva risposta.
    Volevo precisarLe delle cose.
    Innanzitutto mio marito è stato operato diversi anni fa (non per la situazione spermatica) di varicocele bilaterale. Oggi il risultato è purtroppo questo. Inoltre, ha fatto il test di Kilbrik- Belding- Merril GAT con esito negativo. Inoltre da una visita urologica con relative ecografia prostatica risulta tutto a posto.
    Lei ha parlato di cause diverse alla base di questa oligozoospermia...per cortesia mi potrebbe dire quali sono?
    E poi, come giudica la motilità degli spermatozooi?

    Inoltre qual è il numero ottimale di spermatozooi per poter concepire?
    Spero di averLe chiarito maggiormente il quadro clinico.

    La ringrazio sin d'ora e La saluto cordialmente.



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Scusi dottore, volevo darLe un'ulteriore informazione: mio marito ha effettuato un ecocolordoppler delle vie spermatiche e nn è stato rilevato alcuna recidiva di varicocele.

    Grazie mille.



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice,
    le cause principali, molto sinteticamente, possono essere ormonali, cioè pretesticolari , testicolari o posttesticolari (cioè ostruttive e/o infiammatorie). Il numero "ottimale" richiesto è 20milioni per ml.
    Comunque le ripeto a questo punto bisogna consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
    Ancora un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com
    www.andrologiamedica.org





    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Grazie mille dottore, faremo come Lei consiglia.
    Distinti saluti.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 150 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Varrebbe la pene di inquadrare bene la patologia, ovvero eseguire anche un dosaggio degli ormoni (come il testosterone, l'fsh, l'lh, il trh ed il tsh e la prolattina) e ripetere nuovamente lo spermiocitogramma. Le suggerisco però di affidarsi alle cure di uno specialista urologo/andrologo.


    Cordiali saluti,
    dott. Daniele Masala.
    Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli

  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    ..appunto la cosa migliora è sempre consultare in prima istanza un esperto andrologo.
    Ancora un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com
    www.andrologiamedica.org








    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 126 Medico specialista in: Urologia
    Andrologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2004
    consulti il sito www.andrologiaitaliana.it per cercare un andrologo vicino alla sua sede


    dr Giuseppe Benedetto
    www.giuseppebenedetto.netfirms.com

  10. #10
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentilissimi dottori, faremo così: innanzitutto un dosaggio ormonale come consigliato e ci recheremo con carte alle mani da un andrologo.
    Purtroppo a volte si vive questo problema con un'intensità tale da soffrirne in silenzio per paura di un verdetto troppo triste.
    Mi è costato già tanto fargli fare una visita urologica, lo spermiogramma e mi terrorizza l'idea (non tanto eventuale)di incamminarci in una trafila sicuramente lunga.
    Grazie per l'aiuto.
    Distinti saluti.



  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice ,
    coraggio! Comunque se posso darvi un altro consiglio, per essere meno isolati ed eventualmente confrontarvi e conoscere altre persone con il vostro stesso problema ,potreste consultare anche il nuovo forum sull’infertilità al sito: www.madreprovetta.org.
    Auguri ed ancora un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com


    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  12. #12
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentili dottori,
    il mio compagno ha fatto il dosaggio ormonale, ecco i risultati:
    Prolattina 33.56 ng/ml
    17-Beta Estradiolo 37.23 pg/ml
    Testosterone 10.77 ng/ml
    LH-Ormone Luteinizzante 5.11 mUl/ml
    FSH- Ormone Follicolo stimolante 21.20 mUl/ml
    GL. di Trasp. Orm. Sessuale 37.00 nmol/L
    Diidrotestosterone (DHT) 1.685,21 pg/ml

    Vorremmo conoscere il Vostro parere.
    Ci chiediamo se una cura ormonale possa migliorare la situazione. L'andrologo contattato dice di no!

    Cordialmente.



  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Certo con un FSH così alto vi è il sospetto che ci sia un danno selettivo dell'epitelio seminale e quindi gli ormoni (cioè le gonadotropine FSH ed LH) non sono indicati per risolvere il problema del suo compagno.
    Ancora un cordiale saluto

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  14. #14
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Dottor Beretta, non abbiamo ben compreso la sua risposta.
    Cosa si intende per danno selettivo dell'epitelio seminale?

    Vuol dire che è nato così, o si è verificato qualcosa durante la crescita che ha generato il problema?

    Poi Le pongo una domanda del tutto personale: qualora riuscissimo a concepire (naturalmente) come già è capitato due anni fa, questo spermio potrebbe compromettere la salute del nascituro?

    Buona sera.



  15. #15
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice,
    quello che sottolineavo è che suo marito non presenta nessun deficit ormonale e, se sono corrette le analisi da lei inviate, la gonadotropina FSH (l'ormone più importante per la produzione di spermatozoi) non è certo mancante ,anzi. Comunque , a questo punto, per poter capire meglio il vostro problema potrebbe essere utile rivalutare il quadro anche alla luce di eventuali problematiche citogenetiche. Capisco , viste le premesse da lei scritte, che il marito potrebbe avere grosse resistenze a seguirla.
    Un cordiale saluto

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  16. #16
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Si dottore ha centrato il probema: le grosse resistenze!
    Ma credo non sia giusto rinunciarvi senza aver espletato tutte le possibilità! Mi potrebbe indicare altri esami da fare? Quali sono le eventuali problematiche citogenetiche? Hanno a che fare con la motilità?

    La ringrazio per il sostegno.
    Cordialmente.



  17. #17
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice ,
    credo che la cosa più saggia da fare è riconsultare a questo punto il vostro andrologo o ginecologo e con lui ridiscutere tutta la vostra situazione clinica. Comunque, se devo darvi un consiglio "concreto" , penso che con l'esame del liquido seminale che ci ha inviato può essere difficile un'altra gravidanza senza il ricorso ad una tecnica di riproduzione assistita. Comunque mai dire mai!
    Un cordiale saluto

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  18. #18
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Dottore caro,

    La ringrazio per la delicatezza con cui mi ha garantito sostegno e attenzione.
    Purtroppo, mi è davvero difficile vivere questo momento anche perchè mi sento priva di forze e decisamente me ne occorre tanta unitamente a tanto coraggio.

    E' dura e per lui ancora di più.

    Mi consenta di abbracciarLa forte per l'aiuto che ci ha fornito.
    Buona serata!




  19. #19
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice ,
    purtroppo da questa postazione mi è difficile aggiungere altro. Comunque anch'io vi faccio tanti auguri per la possibile soluzione del vostro problema. Se lo desiderate tenetemi aggiornato.
    Ancora un caro e cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  20. #20
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Si grazie dott. Beretta, la terremo senz'altro informato con la speranza di comunicarLe presto la buona notizia.

    Non ci arrenderemo!
    Buon lavoro.



  21. #21
    Indice di partecipazione al sito: 697 Medico specialista in: Andrologia
    Chirurgia generale
    Endocrinologia
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Urologia

    Risponde dal
    2000
    Cara lettrice,
    al di là dei "convenevoli e delle aspettative, perchè non consultate un bravo esperto della riproduzione medicalmente assistita quale il dottor Danza che opera a Salerno e che ha esperienza in materia da oltre venti anni. ( 335.6277528)
    cari saluti


    Dott. Diego Pozza
    www.andrologia.lazio.it
    www.andrologiaroma.net

  22. #22
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice,
    stiamo pure al di quà delle "aspettative e dei convenevoli". Al giorno d'oggi siamo tutti così un pò "maleducati" che questi atteggiamenti educati non guastano mai, quando presenti, e poi consulti pure tutti gli amici che conosce il collega Pozza.
    Ancora un caro e cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  23. #23
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    In risposta al dott. Pozza, volevo sottolineare questo: i convenevoli e le aspettative possono alleviare le sofferenze degli altri!
    Mi spiace che un medico non compranda il valore del tatto quando si è di fronte a problematiche tanto difficili!
    Madre natura ha voluto così: quindi avremo bisogno di un aiuto per avere un bambino.
    La scelta del nostro medico sarà orientata verso non solo uno bravo, ma che sia anche sensibile alle nostre sofferenze, per intenderci uno che saprà darci "le aspettative" giuste.

    Sono molto arrabbiata in questo momento e nonostante ciò, vede non smetto di usare convenevoli e quindi La saluto cordialmente.

    Un saluto ancora al dottor Beretta.



  24. #24
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentile dottor Beretta,
    mi perdoni se La disturbo ancora, ma ho un dubbio che mi assilla: potrebbe essere il quadro clinico del mio compagno conseguenza di suoi problemi cromosomici?
    Ci siamo rivolti al Policlinico Federico II, per cominciare la via per arrivare all'inseminazione, e al momento abbiamo da aspettare qualche mese per la prima visita.

    Ci stiamo però ponendo questa domanda: e se il suo problema fosse di natura cromosomica? Un bambino avrebbe problemi? Insomma la domanda è: con questo quadro pur con l'ausilio dell'inseminazione ci sono rischi di concepire un bambino non sano?

    La saluto cordialmente.



  25. #25
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Gentile lettrice,
    le eventuali problematiche citogenetiche , tra queste quelle cromosomiche, sono molte ed ognuna , se presente, necessità, prima di fare qualsiasi passo, una attenta consulenza specifica di un genetista che darà il suo parere. Comunque è vero le problematiche citogenetiche, quando ci sono, possono essere trasmesse alla prole e per questo tutta la situazione deve essere verificata nello specifico .
    Un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  26. #26
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentile Dottore,
    finalmente abbiamo superato certe problematiche e convinti ad approfondire il problema in modo mirato!
    Al mio compagno è stato chiesto di ripetere lo spermiogramma e in più lo swim up test.
    potrebbe essere così gentile da spiegarmi l'utilità di quest'ultimo test?
    A che cosa serve?
    La ringrazio sin d'ora per la sua gentile risposta!
    Un cordiale saluto.



  27. #27
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Cara lettrice,

    il swim-up test è un test di capacitazione che serve a valutare e in alcune tecniche di riproduzione assistita a selezionare gli spermatozoi migliori dal punto di vista della motilità e della morfologia.

    In sostanza è un test che ci indica anche se in modo indiretto la "capacità fecondante" degli spermatozoi presenti in quel liquido seminale.

    Un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org
    www.centromedicocerva.it
    www.centrodemetra.com







    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  28. #28
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentilissimo dottore, La ringrazio per la sua solita disponibilità. Abbiamo fatto lo swim-up e questi sono i risultati:


    Caratteri fisici:
    volume 4.0
    ph 7.5
    viscosità normale
    leucociti 1 x c.m.
    eritrociti assenti
    agglutinazioni assenti

    CONTEGGIO DEGLI SPERMI
    concentrazione x unità di volume 3.3
    percentuale cellule mobili 30 %
    concentrazione cellule mobili 1.0 milioni/ml
    concentrazione forme mobili progressive 0.4 milioni/ml
    velocità media 33.7 micron/sec
    velocità progressiva 25.9 micron/sec
    linearità 52%
    spostamento laterale della testa 3.0 micron
    beat/cross frequency 17.5 hz

    VALORE MORFOLOMETRICO SEC KRUGER
    percentuale delle forme normali (ovali) 20%
    percent cellule immature 0.2 mill/ml

    ALCUNI PARAMETRI CHIMICI DEL PLASMA SEMINALE
    fruttosio 280mgr/%
    alfa-glucosidasi n.r

    Commento finale: oligozoospermia. Concentrazione delle forme anterogade progressive inferiore ai valori normali. Disformismo.

    Mi piacerebbe conoscere il suo parere e chiederLe se non abuso della sua pazienza cosa significa "disformismo"; insomma è possibile che gli spermi non siano sani e che quindi l'utopico bambino non sia sano?

    ormai ho perso le speranze di un concepimento spontaneo...quale tecnica ci consiglierebbe?

    Distinti saluti!



















































  29. #29
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,

    rimane un quadro seminale difficile, "dismorfismo" non vuol dire nulla a meno che voglia dire teratozoospermia e, se così, questa non è legata al concepimento di un bambino "non sano".

    Da quello che ci scrive e ci ha scritto non mi sembra che lei ha fatto altra indagini mirate a capire la causa del suo problema .

    A questo punto si orienti, senza perdere altro tempo prezioso, a consultare un andrologo, esperto in patologia della riproduzione umana, a lui in diretta deve chiedere un parere mirato e poi ci aggiorni.

    A proposito, ormai in questo lungo scambio di e-mail forse ho perso qualcosa, ma sono state fatte o no le valutazioni genetiche?

    Un cordiale saluto.


    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  30. #30
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Grazie dottore,
    l'andrologo a cui ci siamo rivolti purtroppo ritiene superflua l'indagine genetica, perchè ritiene che sia dovuto quasi sicuramente al fatto che da piccolo mio marito ha contratto l'epatite A con febbre altissima.
    In ogni caso,ci ha fatto afre questo esame forse per preparaci ad una tecnica di inseminazione.

    In verità, non escludo la possibilità di venire direttamente da lei..credo che il rapporto di fiducia tra paziente e dottore sia fondamentale.

    la ringrazio per la celere risposta!



  31. #31
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore ,

    comunque bene ha fatto a fare queste indagini perchè in altro modo nessun Centro inizia un discorso rivolto all'utilizzo di una tecnica di riproduzione assistita.

    Un cordiale saluto.




    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  32. #32
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gentilissimo dottore,
    ho bisogno del Suo aiuto ancora una volta.
    A mio marito l'andrologo ha prescritto 3 mesi di fertil plus e spermigin.
    Reputa questa prescrizione utile?
    Guardando un pò in internet mi sono resa conto che forse questi due farmaci non sono così miracolosi! Cosa ne pensa? E poi..hanno effetti collaterali?
    La ringrazio sin d'ora per la sua preziosa risposta.
    Cordialità.



  33. #33
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    .... tra l'altro ho appena letto che a qualcuno ha ridotto ancora di più il numero!
    sono disperata.



  34. #34
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore ,

    faccia le valutazioni genetiche indicate e poi ci risentiamo.

    Le terapie indicate non sono mirate ma non riducono il numero degli spermatozoi.

    Un cordiale saluto.


    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com


Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14/03/2008, 22:01
  2. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 25/02/2008, 19:10
  3. Testa 37%
    in Andrologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23/02/2008, 19:11
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20/03/2008, 12:04
  5. Andrologia
    in Andrologia
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20/02/2008, 10:02
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,34        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896