Utente 149XXX
Buonasera.
Vorrei fare alcune domande di "cultura generale" sulla cardiologia, associate al mio stato.

- E' considerato pericoloso avere costantemente una frequenza cardiaca attorno ai 100 battiti circa al minuto a riposo?
- Puo' considerarsi solo frutto di obesità lieve e moderato uso di sigarette (mai piu' di 10 al giorno)?
- Ci si puo' "sedere" su queste condizioni o bisogna indagare a fondo?
- Puo' essere frutto solo di un generico carattere nervoso, come status latente, anche non sollecitato da particolari eventi?
- E' normale avere anche un febbricola persistente solo nelle ore pomeridiane (dai 37.1 ai 37.5, nel periodo estivo) o bisogna allarmarsi (anche se i valori tratti dal prelievo del sangue sono nella norma?

Escludendo che ci siano altre patologie, è normale convivere con questo stato di salute mai scevro da complete preoccupazioni o bisogna insistere e cercare una soluzione che risolva alla radice questo stato non propriamente normale?

Posto che il peso non aiuta, ed il consumo di sigarette nemmeno, ma basta questo ad avere questi parametri sfalsati? Insomma, per essere completamente sani, è possibile che bisogna rinunciare a qualche sigaretta, a 3 caffè al giorno, o essere zen per non avere ansia o preoccupazioni? Esiste gente completamente sana, mi chiedo?

Grazie del tempo che vorrete dedicarmi.
Buona serata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei mi chiede se sono pericolose queste cose la mia risposta da medico è si. È pericoloso a 30 anni fumare, avere la frequenza a 100 bpm, essere sovrappeso. Ed anche la febbricola va indagata.
Se poi mi chiede se esista gente completamente sana le rispondo che prima o poi ci ammaliamo tutti : la differenza sta nel periodo più o meno lungo prima di ammalarsi.
Arrivederci
Cecchini
Www.cecchinicuore.org