Utente 148XXX
Buondì,
l'anno scorso l'andrologo mi ha prescritto Sildenafil alla dose di 10 milligrammi per combattere una saltuaria ansia da prestazione.
Circa un anno fa ho fatto preparare le capsule da una farmacia che ha ottenuto il principio attivo polverizzando, nel proprio laboratorio, delle compresse di Viagra da 100 milligrammi.

A distanza di 13 mesi ho ancora quasi tutte le capsule in quanto, fino ad ora, non ne ho quasi avuto bisogno e quindi ho preferito non utilizzare il prodotto.
Oggi si presenta una situazione nella quale forse necessiterei di questo aiuto per "sormontare" quest'ansia che va e che viene ma la domanda che mi sovviene e che rivolgo a voi è la seguente:

- La preparazione galenica datata 26 LUGLIO 2011 sarà ancora efficace oppure è scaduta? Purtroppo il barattolino della farmacia non riporta indicazioni in merito ed io non ho la più pallida idea di:
- scadenza del Viagra di origine (il prodotto era nuovo appena arrivato in farmacia)
- se la preparazione in capsule scade prima della scadenza naturale del prodotto originale.

Mi sapreste dire se tale preparazione (conservata al buio a temperatura ambiente) è pericolosa e da buttare oppure se può durare tranquillamente 3 o 4 anni?

Nel caso fosse "scaduta" ci sarebbero rischi seri per la salute oppure andrei incontro soltanto ad una minore efficacia del farmaco?

Vi saluto cordialmente in attesa di vostre gradite informazioni.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
a mio avviso la preparazione è sempre valida,un farmaco scaduto non significa tossico ma che non potrebbe funzionare