Utente 264XXX
Salve, sono una donna di 31 anni. Per episodi frequenti di extrasistole e tachicardia mi sono sottoposta a vari esami , ematochimici, ecg, ecocuore , tutti con esiti perfetti tranne l'ultimo. Dall'eco difatti hanno scoperto una lieve insufficienza mitralica (lieve prolasso del lmp con valvola morfologicamente normale e rigurgito non significativo). A questa situazione sarebbe per alcuni medici imputabile extrasistole , oppressione toracica e senso di affanno. Tuttavia a questo quadro si è aggiunta una manifestazione mai sofferta prima: mi sveglio durante il sonno per un senso di malessere generale associato a forte ipotensione, come se stessi per svenire da un momento all'altro, ma da distesa,. E' una sensazione bruttissima che mi tiene sveglia per ore non consentendomi un tranquillo riaddormentamento e proseguendo per quasi tutto il giorno successivo. questo brusco calo di pressione è a vostro parere riconducibile al prolasso mitralico?Grazie anticipate.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Da quello che lei riporta lei non ha alcun prolasso mitralico. Il prolasso mitralico e' un a malattia valvolare seria che molto spesso necessita la correzione chirurgica o la sostituzione valvolare.
Quello che viene in vece descritto nel suo eco e' "un live prolasso del lembo posteiore con valvola morfologicamente normale e rigurgito mitralico non significativ" (il che e' un reperto considerato variante della normalita'.
I suoi disturbi non sono legati al suo cuore normale.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dottor Cecchini per la risposta tempestiva. Cordiali Saluti