Utente 266XXX
> Buona sera Dott.Spina avrei bisogno di una sua opinione,ho visto dal sito che è molto preparato e una persona disponibile, spero che mi può aiutare nel settembre 2011 sono stata operata di prolasso rettale più rettocele mi è stata eseguita una rettopessi e una resezione dell'intestino sinistro per l'inglobamento della rete messa 10 anni prima per laparocele iniziato in LPS e poi convertito in laparotomia ,il giorno dopo mi hanno riporatata in sala per un'emoraggia da trocar,dopo 15 giorni sn stata dimessa e dopo 20 giorni sn tornata in ps e mi hanno operato di occlusione intestinale sembrerebbe da aderenze e mi è stato eseguito un by-pass ileale, sono stata circa un mese ricoverata per varie complicazione,l'intestino si è incanalato dopo 20 giorni.Dopo tutto questo ci ho messo tanto a riprendermi,sn diventata incontinente fecale e vescicale e non ho più lo stimolo,cosi ho fatto lo studio neurofisiologico della pelvi ed è risultato neuropatia del pudendo di destra e rami terminali perineali a destra e ipostenia ed ipostesia della sella.Allora mi hanno posizionato in neuromodulatore sacrale I tempo e adesso aspetto per metterlo definitivamente.Come incontinenza sono migliorata: la vescicale è sparita, la fecale è diminuita, ho mangiato semiliqiudo fino a un paio di mesi fa e adesso ho una alimentazione più o meno normale,ma settimana scorsa sono ricominciati i dolori e sono andata al ps e mi hanno detto dopo avere eseguito una rx addome che avevo piccola occlusione al colon destro sicuramente da aderenze o da feci e che ero subocclusa,mi hanno mandato a casa e di mangiare idrico.Ho avuto l'impressione che non sanno cosa fare con me,che sono un caso complicato dato che è un problema funzionale.Io adesso sono completamente incontinente,feci liquide,ieri ho introdotto dei cibi solidi e sn ricominciati i dolori.Dopo qualche giorno ho eseguito una tac ed è emerso che dopo una settimana ho nel colon il mezzo di contrasto che ho bevuto una
settimana prima e il colon pieno di feci responso colon completamente inerte,dove mi hanno operato han detto che potrei fare una resezione del colon con eventuale stomia ma non è semplice e non sono sicuri del risultato io sono anche disposta ma loro vogliono aspettare adesso sto facendo irrigazioni del colon ad giorni alterni,e vogliono provare a cambiare i parametri dell'elettrostimolatore con la possibilità che ridiventi incontinente.Ma è possibile che nn c'è una soluzione a me nn mi interessa se è drastica.Ho provato a sentire altri consulti ma mi dicono che è un caso complicato perchè è funzionale e che si potrebbe rioperare e poi vedere.Io vorrei una possibile soluzione al mio problema perchè non riesco più ad avere una vita normale e sociale,ho ripreso a lavorare però mi trascino sono più i giorni che sto a casa che lavoro.Grazie mille utente disperata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Purtroppo la sua situzione non sembra semplice. Con i limiti dettati dal fatto che non conosco il suo caso se non per quello che ha scritto in questo post, lascerei l'ipotesi chirurgica come ultima spiaggia, mentre al suo posto farei il possibile per trovare una soluzione tramite i Colleghi che si occupano di riabilitazione del pavimento pelvico. Una resezione del colon e' sempre un intervento piuttosto serio, non certo esente da rischi e complicanze, per cui tutto cio' che e' possibile fare prima di arrivare sul tavolo operatorio e' senz'altro da preferirsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la tempestività che ha risposto alla mia email,mi creda sto facendo tutto il possibile e seguo le istruzioni dei medici che mi hanno operato ed anche del proctologo che mi ha inserito il neuromodulatore sacrale ho parlato anche con loro della riabilitazione del pavimento pelvico ma sembra che per me è più adatto l'elettrostimolatore dato che ho la neuropatia del peudendo, che però adesso nn sembra più che dia risultati.Lei pensa che un intervento non risolva il mio problema?Non è detto che devo avere delle complicazioni.
Io sono fiduciosa per il fatto che sono giovane e così dovrei avere una ripresa veloce.
E' vero che l'intervento è debilitante ma può essere per me una soluzione. Tanto per come sto vivendo adesso! Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Si', la capisco. Pero' non e' detto che appunto l'intervento risolva il problema al cento per cento. Di sicuro un colon piu' corto puo' favorire l'evacuazione, ma in che percentuale non e' possibile dirlo. E poiche' si tratta di un intervento molto invasivo e' sempre meglio pensarci bene...
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio tanto per il suo consiglio,sono d'accordo con lei di aspettare........ma se non vedo miglioramenti mi sa che quella è la soluzione anche se so che non è detto che mi risolva il problema! Grazie mille Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Speriamo che ce la possa fare con una dieta attenta...
Cordiali saluti