Utente 267XXX
salve,
qualche giorno fa a seguito di una visita nel reparto di fisiopatologia digestiva mi sono stati riscontrati dei calcoli alla colecisti di cui 1 di 1,2cm. Il pancreas non era visibile per meteorismo.
Mi è stata consigliata l'operazione. Nel corso della visita non ho parlato di un mal di schiena a livello lombare persistente. Può essere legato al problema o al pancreas?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Ha avuto coliche biliari o sintomi legati alla colielitiasi? Se la risposta è no non deve fare nulla.
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Ho spesso nausea e gonfiore. Dopo pasti, anche non abbondanti, mi si gonfia la pancia e avverto dolore e tensione. Dopo questo episodi ho scariche diarroiche. La cosa avviene quasi tutti i giorni.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Potrebbe quindi avere un colon irritabile.
[#4] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
salve,
in occasione del ricovero per la rimozione della colecisti ho scoperto di essere incinta e ovviamente annullato l'intervento.
Come posso affrontare al meglio la gravidanza?
Il referto dell'ecografia ha evidenziato: Fegato di dimensioni ai limiti superiori con sostanziale omogeneità costrutturale e addensamento steatosico di media entità in apparente assenza di evidenti lesioni focali. Colecisti dismorfica settata all'infundibulo contenente multiple formazioni litiasiche mobili col variare del decubito di diametro max di circa 15mm.

Quale dieta devo seguire? Quali verdure e frutta posso assumere? Posso mangiare prodotti di soia?

Grazie


[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Sarebbe opportuno evitare formaggi fritti e uova per ridurre il rischio di coliche.