Utente 194XXX
Gentili Dottori,

ieri mattina sono caduta dalle scale ed ho avuto una forte contusione al braccio e alla schiena. Fortunatamente nessuna frattura. Prima di andare a fare il controllo dall'ortopedico (mi trovo attualmente all'estero) ho avuto due episodi di svenimento, non so se dovuti al dolore e/o all'ansia. Il mio problema è che da ieri mattina ho una notevole tachicardia (più di 120 battiti al minuto), indipendentemente dal fatto che sia in movimento o sdraiata sul letto, anche se non accuso ulteriori sintomi di altro genere. Mi chiedo se il battito accelerato possa essere dovuto a questo "trauma". Ripeto, a parte il dolore nelle parti che ho battuto, sono tranquilla e non ho altri tipi di problema. Tuttavia non mi sento a mio agio con questa tachicardia che dura da ieri mattina; pensando che possa essere qualcosa di "grave", non riesco a svolgere la mia normale attività di studio.
So che probabilmente è dovuto all'ansia (ho sofferto di attacchi di panico qualche anno fa, e sporadicamente compaiono tutt'oggi), ma anche pensando a questa probabile causa, respirando lentamente e cercando di tranquillizzarmi, il mio battito mantiene costante la sua frequenza.

Invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non dovrebbe essere altro che l'ansia per il trauma subito...in ogni caso per maggiore tranquillità sarebbe opportuno fare un ECG per escludere accelerazioni non fisiologiche del battito cardiaco...
Cordialità