Utente 270XXX
Egregi,

posto questa mia richiesta dall'esaustivo titolo, certo di una valida e come sempre professionale risposta.

La premessa corre d'obbligo ed è relativa ad un diagnosticato disturbo d'ansia in corso di trattamento farmacologico;

Mi capita a volte di sentire la seguente sintomatologia: accade di sera, quando sono a letto e sempre e solo dopo che mi sono addormentato.
Nei fatti, succede che dopo mezz'ora, un'ora dall'addormentamento, mi sveglio con batticuore (sento nettamente e scanditamente il battito cardiaco) e sensazione di mancanza d'aria o meglio ricerca spasmodica della stessa. Il tutto molto fortunatamente dura secondi; A volte debbo sedermi sul letto(in quei secondi) per prendere il respiro lungo! Altre volte (più sovente) rimango steso nella posizione assunta durante l'addormentamento!
In concomitanza con l'esecuzione di esofagogastroduodenoscopia ho eseguito recentissimamente un ecg , con esito regolare e ritmo sinusale con BBD incompleto, reperto questo a me già noto, in seguito ad altri ecg eseguiti in passato! Parole usate dal cardiologo: " NON C'E' NIENTE DI ANOMALO SUL SUO TRACCIATO"
Mi è stata diagnosticata anche una gastropatia reflussiva a base NERD, anch'essa in trattamento farmacologico con RANITIDINA e procinetici!

I miei battiti sono normalmente intorno ai 68 - 70 al minuto, rare volte sotto i 60;
non sono iperteso - valori pressori medi 125- 130 / 80- 85, non sono diabetico, non fumo e non bevo!
Chiedo lumi su detta sintomatologia, con la speranza che non si tratti di nulla di serio.

Cordiali saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
la sua sintomatologia potrebbe essere ricondotta al reflusso gastroesofageo
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta, che francamente affondando sostanzialmente le radici in cause non cardiache, da un lato debbo dire mi rassicura molto!

Chiedo comunque all'uopo:

"IL tutto allora, potrebbe significare il non completo controllo della sintomatologia reflussiva, nonostante la terapia di riferimento?!

Sarebbe il caso di risentire il gastroenterologo?!

Lieto, qualora volesse rispondere!

Saluti!