Utente 437XXX
Salve, sono maschio 34 anni, ho effettuato la spermiocultura, 15gg. fà è stato trovato solo ureaplasma urealiticum in misura 10.000 ucc/ml
ho fatto terapia con antibiotico per 6gg.Ho rifatto l'esame a distanza di 9gg. ed è risultato negativo all' ureaplasma urealiticum ma positivo all' esame culturale con i seguenti batteri:
PROTEUS MIRABILIS:36.000 ucc/ml
ENTEROCOCCUS SPECIES: 8.800 uuc/ml.
IL COMMENTO STRANO DEL LABORATORIO ANALISI è IL SEGUENTE:
SI CONSIGLIA DI RIPETERE ESAME.
Ma che vuol dire! si sono o no questi batteri???
Gli esami sono stati tutti effettuati nello stesso lab. peraltro specializzato nel campo.
Faccio presente che in quei giorni ho fatto anche esame urinocultura tutta negativa e non ho avuto rapporti durante tutto il periodo!
Secondo il mio medico, alla luce degli esami sto bene adesso e non ho bisogno di altre cure.
Vorrei chiedervi, nell' eventualità questi batteri possono ostacolare rapporti atti alla procreazione?
RINGRAZIO FIN' D'ORA TUTTI I MEDICI CHE VORRANNO RISPONDERE!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
gli esami di laboratorio vanno valutati e considerati alla luce
della storia cinica del paziente, del suo esame obiettivo e di eventuali altre indagini effettuate. Ad esempio la spermiocoltura
può dare dei falsi negativi e falsi positivi (in altre parole ci possono essere delle colture negative anche in presenza di una infezione e viceversa). Alla luce di quanto sopra il consiglio è quello di rivolgersi ad un andrologo il quale valuterà la sua situazione e deciderà se sia necessario approfondire questi risocontri. Per rispondere alla sua ultima domanda spesso una infezione della prostata può determinare un deficit della motilità degli spermatozoi e quindi una sub-fertilità.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
condivido la Sua impressione. Qualcosa non quadra. Non è sbagliato seguire il consiglio datoLe dal Laboratorio dove si è rivolto...ma ripeta l'esame colturale in ...un altro Laboratorio!!
Non si può nemmeno ipotizzare un trattamento di infezione seminale partendo da queste basi. Ed è anche pericoloso!
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2007
Grazie prof. Martino per aver risposto alla mia domanda!
Però non mi ha spiegato se quei tipi di batteri (proteus mirabilis ed enterococcus species)possono ostacolare o addirittura interrompere un processo di procreazione, considerato il fatto che io è mia moglie cerchiamo un bimbo!attendo cortese risposta! saluto
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
certamente si, ma con le debite limitazioni, una infezione del liquido seminale può compromettere la qualità del liquido seminale e interferire con la potenziale fertilità dell'individuo.
Ancora un affettuoso saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2007
Gentile prof. e del fatto che dall'esame di urinocultura, fatta pochi gg dopo, risulti negativa alla coltura di germi, potrebbe già questo, in un certo senso,screditare l'esame incerto confermato dal laboratorio stesso?

MI STO' MERAVIGLIANDO DEL FATTO CHE UN PROF. ABBIA RISPOSTO ALLE MIE DOMANDE:PROF.MARTINO SANTO SUBITO!!!!!!!!!! MILLE GRAZIE.
saluto affettuosamente.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'esame colturale delle urine e quello del liquido seminale sono due esami che hanno motivazioni, scopi e finalità diverse. Senza screditare nessuno...prenda in considerazione anche altre possibilità per ricontrollare gli esami in questione.
Anche io ricambio affettuosamente i Suoi saluti
Auguri per tutto
Prof. Giovanni MARTINO