Utente 132XXX
Buongiorno, sono una donna di quasi 44 anni e quest'anno mi sono trovata ad affrontare il discorso "sindrome del qt lungo". Il tutto è scaturito da delle apparenti crisi epilettiche , dico apparenti perchè adesso non si sa neanche più se siano in effetti quelle. Ho avuto perdita di coscienza, con rilascio di urine, respiro affannoso e nell'ultima crisi per altro disastrosa, mio marito per un attimo non sentiva più il battito. Mi hanno ricoverato un paio di giorni pensando all'epilessia, ma già anche gli elettrocardiogrammi indicano anomalie della ripolarizzazione.Il QT si aggira intorno ai 500 e adesso sono in attesa degli esami genetici. Quello che mi chiedo è ma perché mi hanno dato comunque la terapia per l'epilessia se c'è questo dubbio? Per voi potrebbero essere state in effetti crisi cardiache? In totale ne ho avute 3. Grazie e buona giornata!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sara importante vedere il risultato delle indagini genetiche.
Puo darsi che lei abbia presentato aritmie che abbiano portato ad una ipossia cerebrale che si è manifestata con crisi epilettiche.
Sono certo che avra gia eseguito un holter e che le abbiano prescritto una terapia antiaritmica in attesa del risultato dei test genetici
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la sua risposta, in effetti ho fatto l'holter, dal quale sono risultate sempre le stesse anomalie della ripolarizzazione, con consiglio di ecg sotto sforzo, che però non mi hanno fatto fare e sono passati direttamente all'esame genetico. Per quanto riguarda terapie antiaritmica non me ne sono state date.Quindi secondo lei avrebbero dovuto darmi una terapia in attesa dei risultati?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Con una storia clinica come la sua una terapia sarebbe ondicata.
Riporti per cortesia anche l esito dell holter.
Esegua l ECG sotto sforzo appena puo.
Arrivederci
Cecchini