Utente 298XXX
Salve, di recente ho subito un secondo intervento per tentare di asportare una cisti che ho dalla nascita, in corrispondenza del sopracciglio sinistro lato temporale. Come dopo il primo intervento di qualche anno fà, anche questa volta , già a 4 mesi dall'intervento, comincia a riformarsi questa bozza.
Il chirurgo a seguito dell'intervento mi ha spiegato che la cisti essendo attaccata al muscolo è difficile da rimuovere e quindi si sarebbe riformata.

Di seguito i risultati degli esami:
"frammenti fibroadiposi completamente disepitalizzati con lieve flogosi cronica e note di congestione vascolare"

a questo punto il mio medico curante dice che non vi è bisogno di alcuna terapia.

Voi casa ne pensate? devo rassegnarmi a convivere con questa cisti che aumenta di volume a vista d'occhio?
dovrò rifare sempre interventi oppure la si potrebbe aspirare con una siringa ciclicamente a distanza di brevi periodi?
ci sono altre soluzioni?

grazie anticipatamente.

gradirei gentilmente un vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa
28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
l'unica soluzione che vedo è l'esecuzione di una escissione della lesione più ampia e radicale ma l'ipotesi di recidiva non può mai essere scartata completamente.