Utente 301XXX
Buongiorno, nei primi giorni di luglio 2012 ho accusato i primi sintomi di tachicardia ed un fastidioso contemporaneo spasmo muscolare a livello dello stomaco della durata di qualche ora, con conseguente spossatezza.
Preoccupata di tale manifestazione, mi dirigo al Pronto Soccorso dove mi vengono eseguiti Rx del Torace (con risultati negativi) ed elettrocardiogramma (risultante regolare).
Pochi giorni dopo, il medico di base mi consiglia di eseguire valutazione tachiaritmia con ECG DINAMICO (HOLTER) dove non emergono particolari anomalie ad eccezzione di "frequenti singoli battiti prematuri sopraventricolari".
Nello stesso periodo, dalle analisi del sangue risulta tutto a norma ad eccezione di piccoli sfalsamenti su ematocrito (45,3%), albumina (55,1%) e alfa 2 (12,0%).
Verso metà settembre 2012 eseguo una ecografia su addome (che risulta regolare) ed ecografia sul collo (referto : "tiroide leggermente ridotta di volume, a profili ondulati e struttura ipoecogena, disomogenea per la presenza di alcuni noduli...".
Eseguite analisi del sangue per tiroide, risulta tutto nella norma ad eccezione del valore rif. agli anticorpi anti tireoperossidasi" (618 UI/mL).
A seguito di visita presso la Medicina Nucleare, mi consigliano di eseguire agoaspirazione al nodo del globo dx, la quale viene eseguita ed analizzata ma senza alcun riscontro di cellule atipiche.
Nel mese di marzo 2013 , vista la continua insistenza di tachicardia e conseguente "spasmo muscolare" nello stomaco, eseguo esofagogastroduodemoscopia con esame negativo.
Visto e considerato che in questi ultimi mesi sono dimagrita di circa 6 Kg e che lo stress per questa situazione mi sta rendendo la vita impossibile, vi chiedo cortesemente di darmi un valido consiglio per la soluzione del problema da me esposto. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quelli che lei descrivepotrebbero essere episodi i tachicardia sopraventricolare.
Rebbe impoantebse il giorno che aveva indossato l holter lei avesse presentato sintomi o meno.
Se casualmente quel fiorno, come a colte capita, fosse invece stato n giorno senza sintomi, è opportuno ripetere l esame
Arrivederci
Cecchini