Utente 680XXX
salve a tutti,
io sono un ragazzo di 19 anni da qualche anno ho delle polluzioni notturne, fino a qualche tempo fa mi venivano veramente molto spesso addirittura poteva capitare anche 2 volte in una sola notte,poi hanno cominciato a diminuire...ma adesso è da un pò che sono tornate!la mia richiesta è se si può evitarle, se c'è un metodo o qualcosa...ogni volta che ne ho una mi escono dei brufoletti e quindi più polluzioni ho più questi tendono a spuntare.Non esiste un modo per poterle evitare in qualche maniera???io avevo pensato ad una crema spermicida ma non credo che sia assolutamente una buona idea.Ditemi qualcosa non ne posso più!lo so che è un fatto normale ma visto la conseguenza!...altrimenti non mi interesserebbe più di tanto.Se vi può essere d'aiuto io non guardo film porno,non mi masturbo e non faccio sesso.La realtà è che fino a 2-3 anni fa mi masturbavo molto spesso...poi ho smesso completamente e comunque non ho intenzione di riprendere anche per motivi religiosi.Inoltre vi volevo dire, non so se le cose siano collegate, che ho i linfonodi dell'inguine ingrossati da ormai 1 anno e meezzo e non se ne vanno.Mio cugino di 40 anni ha lo stesso problema all'inguine e gli hanno detto che questo dipende da una ciste che ha sul testicolo.Non so se può essere così anche nel mio caso, comunque io non avverto alcuna ciste.
Inoltre il mio sperma è strano, ma lo è da sempre...non mi riferisco al liquido della polluzione ma proprio allo sperma...presenta la prima parte dell'eiaculazione uno sperma normale, nella seconda parte c'è invece uno sperma giallognolo con dei pezzettini solidi,e ciò è così praticamente da sempre.
Quindi riepilogando:
1)un disperato metodo per evitare la polluzione
2)se c'è qualche analogia tra polluzione, problema all'inguine e lo sperma
3)sperma "strano"
Comunque alla prima ci tengo molto.Aiutatemi.
Spero di essere stato abbastanza chiaro,
cordiali saluti.
PS:Se volete pormi qualsiasi domanda non esitate!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i toni della lettera dimostrano un estremo disagio e,quindi,inevitabilmente, ritengo vada presa in considerazione anche un colloquio psico-sessuologico.Va da sè che,vista anche l'età giovanile,l'astenersi da qualsiesi forma di eiaculazione volontaria,sia autosex che eterosex,favorisca certamente il presentarsi delle polluzioni notturne,che non sono legate a sogni erotici etc..Riguardo alla presenza di linfonodi inguinali ingrossati,presenti da tempo,possono essere espressione di molteplici
condizioni patologiche,sia dell'apparato uro-genitale (testicoli,epididimi,prostata etc.),che di altri apparati (locomotore,sietema linfatico etc.).L'aspetto "strano" dello sperma può ricondursi alla mancanza di una regolare,spontanea e gratificante attività sessuale che permetta un metodico "svuotamento" delle ghiandole preposte alla produzione del liquido seminale (prostata e vescichette seminali) che,in tal modo,possono andare incontro a fenomeni congestizio-infiammatori che modificano le caratteristiche organolettiche nelle varie fasi dell'eiaculazione.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 680XXX

Iscritto dal 2008
per quanto riguarda lo sperma le posso dire che è stato così anche quando avevo un'attività sessuale regolare perciò non so davvero da cosa dipenda...anzi le dico che da bambino avevo un problemino...non ricordo come si chiami comunque praticamente il glande non usciva fuori la pelle era attaccata, problemino che ho risolto con una piccola operazione...ricordo anche che il medico mi disse che avevo un testicolo più alto e uno più basso ma che ciò si sarebbe risolto con lo sviluppo.Il problema credo che poi si sia risolto...il dislivello è minore.Domanda:ma questo sperma così come si presenta potrebbe non esere fertile?a prescindere dalla quantità di spermatozoi o dalla velocità spermatica...intendo dire solo con questo problema ossia la presenza di alcune parti solide e il colore strano è molto probabilmente infertile?
Come mai inoltre mi consiglia un colloquio psico-sessuologico??mi vuole dire che praticamente le polluzioni sono inevitabili e non si possono quindi evitare?
la ringrazio per una sua futura risposta,
buona serata.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la disomogeneità del liquido seminale non é un indice di sub-fertilità o sterilità ma é evidente che gli spermatozoi ,che da esso sono veicolati,possano essere "frenati" .Le aderenze balano-prepuziali,così come l'asimmetria dei testicoli non sono pertinenti con il problema in oggetto ma credo che,per quanto racconta,non abbia avuto,e tuttora sta...pagando,un sereno rapporto con la propria genitalità,sia riproduttiva che sessuale.Alla luce di ciò Le consiglio,anche,un colloquio psico-sessuologico.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 680XXX

Iscritto dal 2008
...e purtroppo si praticamente ho avuto da sempre dei problemi con questi genitali e la cosa mi ha sempre un pò condizionato.
Ma il problema della disomogeneità dello sperma si può superare e quindi guarire?anche con l'uso di apposti farmaci?
distinti saluti
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non é una malattia,bensì una possibile conseguenza di una vita sessuale praticamente assente,per cui i farmaci non possono agire.
Cordialità
[#6] dopo  
Utente 680XXX

Iscritto dal 2008
Mi scusi ma le ho già detto che la disomogeneità del mio sperma era presente anche quando avevo un'attività sessuale soddisfacente,non è un problema che ho scoperto da poco bensì da lungo tempo.Certamente non è una malattia, volevo solo dirle se questa disomogeneità potrebbe trasmutare un giorno in uno sperma omogeneo.Insomma se esiste qualche modo affinchè sia possibile che ciò avvenga.
Mi scuso se in precedenza non sono stato molto chiaro,
la ringrazio ancora, cordiali saluti.