Utente 180XXX
Gentili dottori,
ho 28 anni.
qualche anno fa (mi sembra di ricordare 2007) a seguito di autopalpazione avevo riscontrato quella che a seguito di ecografia testicolare si era rivelata essere una calcificazione tra i 3 e i 4 mm se non ricordo male (adesso non ritrovo il referto). Ad oggi non ho fatto più controlli anche perchè mi sembra sia rimasta più o meno su quelle dimensioni. Adesso però ne sono comparse altre 2 molto più piccole.

Mi è stato detto che le calcificazioni sono comuni e non devono destare sospetto se rimangono entro certe dimensioni.

Mi chiedevo:

- quale è questa dimensione?
- è comunque opportuno fare una visita di controllo periodica, soprattutto alla luce del fatto che sono trascorsi quasi 7 anni dall'ultima.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non è chiaro se le calcificazioni riguardano il testicolo,l'epididimo o il deferente.Potrebbe anche trattarsi di microtrombosi dei vasi sanguigni.Va da se che un controllo routinario,corredato da un'ecodoppler scrotale,sia necessario,assieme ad uno spermiogramma.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottore,

le calcificazione riguardano il testicolo sx e come dicevo la più grande è intorno ai 3/4 mm mentre le altre due sono molto più piccole la metà circa. quale è la soglia di guardia?? e se c'è?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste una soglia di guardia esportabile per tutti i casi.Esiste,però,la perizia dell'andrologo che,
coadiuvato da indagini ecografiche,può esprimersi correttamente sullo stato delle cose.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la risposta.
Ad ogni modo tenuto conto che la calcificazione più grande risale a 7 anni fa e quelle piccole sono emerse recentemente farò un ulteriore approfondimento ripetendo gli esami fatti in passato (ecodoppler) e richiedendo quelli da lei suggeriti (spermiogramma).