Utente 321XXX
Buonasera, mi sono recato presso un urologo per avere un parere sull'uso e l'efficacia dell'estensore del pene. Dopo una visita di routine mi ha detto che non vede problemi all'utilizzo e mi ha informato dei possibili guadagni in termini di dimensioni ,in media si ha un allungamento di( 1/2 cm). Ho quindi di recente acquistato l'estensore consigliato ,per motivi di correttezza non riporto la marca. Non sono ancora partito con il protocollo consigliato dal dottore (3 ore al giorno per circa 3 mesi) ,prima vorrei conoscere la vs franca opinione. Non sono tanto interessato nel sapere se realmente questo allungamento ci sarà ( mal che vada avró sprecato del tempo) quanto a sapere se si corrono dei rischi reali del tipo erezioni meno consistenti. Vi ringrazio per la vs opinione e esperienze a riguardo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sull'utilità di queste apparecchiature credo che lei, se ha ben consultato il nostro sito, saprà che il nucleo principale dei colleghi andrologici che qui scrivano non pensa che siano utili.

Detto questo attento comunque ad utilizzarli seguendo tutte le precise indicazione che il suo andrologo le avrà sicuramente dato.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Egr.Dott, la ringrazio per la pronta risposta, in effetti consultando la cronologia dell'argomento estensori su questo sito diversi di voi non considerano questi utili, mentre altri sono favorevoli. È dunque non semplice per il paziente decidere se o no utilizzarli. L'Urologo dal quale mi sono recato è ovviamente favorevole avendone prescritti un tot.
Quando afferma che non sono utili presumo intenda dire che non portano a nessun vantaggio in termini di allungamento e fin quí comprendo, quello che mi preme è di sapere: ci sono rischi concreti di danni permanenti che provochino erezioni meno consistenti? Avete dei dati a questo proposito?Lo scetticismo comprensibile verso questi apparecchi da parte del nucleo principale dei suoi colleghi deriva da esperienze pratiche fallimentari su pazienti o da altre logiche? La ringrazio in anticipo per la sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se il suo pene non presenta anomalie particolari, se lei ha già acquistato l'estensore, se ritiene importante provare ad aumentare la lunghezza del suo pene, a mio parere potrebbe cominciare ad utilizzarlo.
Io consiglio ai miei pazienti applicazioni di almeno 6 ore al giorno per cicli di 3-4 mesi per valutare la situazione
Allo stato attuale non ho mai visto complicanze importanti legate all'utilizzo dello strumento anche in maniera duratura
sempre un controllo specialistico
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come vede c'è sempre chi prova!

Comunque confermo, se usato secondo le precise indicazioni ricevute dal suo andrologo od urologo, non ci sono complicazioni mediche significative con l'uso di tale dispositivo ma purtroppo, quasi sempre, non ci sono neppure i miglioramenti significativi delle misure che ci si aspetta.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Cari dottori,

ringrazio entrambi per i consigli, di cui certamente terrò conto.

Una buona serata
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque, se lo desidera, ci aggiorni sulla sua particolare situazione anatomica.

Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Vi ringrazio per le risposte, considero questo sito un ottimo mezzo di informazione.
Certamente vi terrò aggiornati e spero che il resoconto della mia esperienza possa essere anche di qualche utilità nella vostra professione. Non avrò alcun problema ad informarvi circa mancati aumenti dimensionali o altri fastidi a cui posso andare in contro in questi 3 mesi.
Credo che la maggior parte di persone che utilizzi un estensore (compreso il mio caso) abbia delle dimensioni che rientrino nei range di norma.
Ho provato un paio di volte l'approccio psicologico ma non ha portato a risolvere il disagio personale. Disagio sopportabile, più o meno condizionante a seconda delle fasi della vita.
Considero la mia vita ricca di un senso e valori importanti, ho dei figli e un bel lavoro, ed è per questo che non avrei mai considerato tra le varie possibilità di aumento di dimensioni nulla che potesse portare a serie conseguenze. Piuttosto non avrei fatto nulla.
Da quanto si legge e si apprende sembra che l'estensore possa comportare un giusto compromesso, forse zero risultati ma anche bassi rischi.

Cordiali saluti a tutti voi.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene,qui siamo!

Ancora un cordiale saluto.
[#9] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,

superati i tre mesi di utilizzo di estensore ( seguendo le istruzioni dell'urologo) volevo aggiornarvi ,sperando che la mia esperienza personale possa essere di qualche utilità a urologi o a possibili utilizzatori.

Vorrei poter dire che i risultati ci sono stati, ma purtroppo non è così; non si è verificato in erezione nessun aumento in lunghezza, nemmeno 1 millimetro.
In compenso ho avuto la rottura di un paio di capillari nella zona dell'asta, nulla di serio ne di compromettente.

Per il momento posso affermare che non da risultati.
Ovviamente l'urologo dal quale faccio visite periodiche per tenere monitorata la situazione, sostiene che c'è stata una crescita di 1 cm, ma posso dire con la massima franchezza che purtroppo non corrisponde a verità.
L'urologo (fervido sostenitore dell' efficacia dell'estensore) mi ha invitato a proseguire il trattamento per altri 2 mesi.

A fine marzo ovvero trascorsi i 5 mesi vi aggiornerò.

Cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!

Lei, mi raccomando, "sia più realistico del re" e ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

l'uso degli estensori ha una sua logica. A mio parere per ottenere uno "slaminamento" delle strutture fibrose albuginee che possa determinare un allungamento bisogna applicare la forza estensiva per almeno 6-8 ore al giorno epr 4-6 mesi con una forza estensiva tale da provocare uno stato di disagio ma non dolore.
Dietro l'uso degli estensori esiste un rilevante "mercato", Si tratta quasi sempre di soggetti psicologicamente labili, disposti a tutto pur di allungare il proprio pene, anche a visite periodiche che quasi sempre non servono al paziente ma al medico che si fa pagare.
Nei pazienti a cui ho proposto l'uso dell'estensore ho visto risultati positivi anche se in alcuni casi l'uso dell'estensore non ha modificato la lunghezza dell'asta.
Questo deve essere detto al paziente prima di cominciare la procedura. E' il paziente che e deve valutare pro (non molti) e contro (numerosi) prima di "imbarcarsi" per tale avventura
Cari saluti
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Rimane sempre l'indicazione ad aggiornargi!

Ancora un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Certamente avrete il mio aggiornamento a fine trattamento.

Una domanda per il Dott. Pozza: quando parla di numerosi contro prima di cominciare il trattamento può dirmi a cosa si riferisce? nella sua casistica quali sono i principali o più pericolosi contro quando si affronta questo trattamento?

Ancora grazie per la vs assistenza.
[#14] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,

come promesso avendo terminato il trattamento con l'estensore per un totale di 5 mesi vi aggiorno.
Non si è verificato nessun tipo di allungamento nemmeno di 1 millimetro.
Certo è solo la mia esperienza, forse in altri casi dei risultati ci sono stati ma ne dubito fortissimamente, ho seguito tutte le meticolose istruzioni fornite durante le visite con l'andrologo e non avevo a detta sua nessuna condizione sfavorevole che potesse compromettere dei risultati.

Quello che più mi preme è che passi il mio messaggio; la delusione sta nel fatto che questi apparecchi inutili vengano proposti in strutture ospedaliere da dottori, con il solo scopo di lucro, questo è molto grave e eticamente scorretto. Se questi gadget fossero proposti al di fuori di studi medici allora e solo allora si potrebbero imputare delle responsabilità ai pazienti i quali avrebbero seguito delle strade al di fuori della medicina. Quando un paziente invece si reca da un andrologo che lavora in ospedale o nei centri medici beh qui allora il discorso cambia e di parecchio, perchè ci si affida in buona fede a chi veramente a competenza in materia.

NB per tutti gli utenti: Attenti agli inganni, attenzione agli studi scientifici che vengono diffusi, oggetto spesso di manipolazioni, commissionati e finanziati dai costruttori di tali gadget con la complicità dei dottori!! I quali dottori sono poi testimonial e venditori di tali gadget.......... Meditate meditate.
Potrei aggiungere molto altro ancora se mi fosse consentito.

per concludere alcuni dati della mia esperienza:

durata della terapia: 5 mesi
risultati in allungamento:zero


Costi: N3 visite dall'andrologo ( prima dell'utilizzo, a metà percorso e alla fine)
+ acquisto dell'estensore

Total euro 660


[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il mio consiglio è sempre quello, di fronte a proposte che hanno un loro costo e che sono strategie terapeutiche spesso non sicure ed ancora tutte da provare, di sentire, prima di acquistare apparecchiature e fare "manovre inutili", almeno una terza "campana".

Ancora cordiali saluti.