Utente 722XXX
Salve a tutti, volevo chiedervi , mio zio è affetto da un cancro al polmone. Dalla diagnosi del referto citologico è risultato : quadro microscopico rappresentato da cellule epiteliali con atipie riferibili a carcinoma "non a piccole cellule" (istotipo più probabile: carcinoma squamoso ben differenziato). Ulteriore indagine PET ha evidenziato aree di intensa attività metabolica in corrispondenza del lobo superiore del polmone sinistro (SUV max 20,14) e della VI vertebra dorsale (SUV max 19,12). Non evidenza di ulteriori aree di iperattività metabolica a livello dei restanti segmenti corporei esaminati.

In seguito a quanto riportato , secondo voi ,come bisogna intervenire?


Sicuri di una vostra risposta ringraziamo anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

visto lo sconfinamento della malattia sull'osso il paziente non risulta suscettibile di intervento chirurgico. L'opzione migliore è di intraprendere un trattamento chemioterapico. Ovviamente il tutto sotto la supervisione di un oncologo che imposterà la terapia e ne seguirà gli sviluppi nel tempo.

un caro saluto

Carlo Pastore