Utente 179XXX
Salve gentili medici scrivo per un mio zio di 65, dopo un infarto con ostruzione di vena che non è stata disostruita per calcificazione ma con un ottimo circolo collaterale gli è stata prescritta terapia medica e consigliato pacemaker per sindrome bradi -tachi con pause sporadiche di 4 secondi dopo monitoraggio Holter. Scusate se non ho descritto bene quanto riferito dai medici ma a grandi linee è quanto ricordo.
La mia domanda è......... il protocollo medico per paziente asintomatico come mio zio, mai svenuto, quanti secondi presuppone di pausa per l'indicazione di pacemaker?
Dico questo perché un altro Cardiologo cui si è rivolto gli ha detto che queste pause sporadiche può farle il cardicor, betabloccante e gli ha consigliato di sospendere tale farmaco per 5 gg prima di nuovo monitoraggio Holter per vedere reale necessità pacemaker . Riferito nessun rischio di sospensione del cardicor in quanto protetto da sintrom, cardioaspirina, crestor .
Grazie anticipate e scusate per le imprecisioni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
l'indicazione all'impianto di un PM è per pause > 3 secondi e nel caso di suo zio, anche se dovessero essere secondarie all'utilizzo del betabloccante, questo è un farmaco del quale probabilmente lui non può fare a meno (visto anche la impossibilità alla rivascolarizzazione coronarica) e quindi personalmente condivido l'indicazione all'impianto del PM anche (e soprattutto) se dovesse essere per un problema indotto dal betabloccante ai fini di una terapia eseguita in sicurezza.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta dottore Rillo.
Proprio mezz'ora fa ho contattato una specializzanda In cardiologia amica e mi diceva che il protocollo2013 per indicazione di impianto pacemaker per pazienti asintomatici è salito a 6 secondi. È realtà o l'informazione è errata?
Grazie
[#3] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Suppongo che è corretto.......... nessun Cardiologo contraddice il precedente post.
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' vero solo per le pause di tipo funzionale (responsabili di sindrome vaso-vagale) e non credo sia il suo caso e anche ammesso che si stia parlando di sindrome vaso-vagale non è un valore assoluto ed è riferito alle pause indotte da manovre di compressione del seno carotideo per la diagnosi della relativa sindrome. Dica alla sua amica specializzanda di fare attenzione a fornire messaggi che potrebbero essere pericolosi se mal interpretati da un paziente.