Utente 277XXX
Salve,
volevo farvi una domanda prettamente farmacologica:

prendere XANAX a distanza di lungo tempo può creare assuefazione.?

ESEMPIO: prendo xanax a gennaio alla dose di 0.5 poi lo prendo un'altra volta a Marzo semre a 0.5 e poi nuovamente a Giungo 0.5

Si può creare assuefazione agli effetti se l'assunzione non è continuata?

In pratica mi è capitato di prenderlo a 0.5 ad un esame a settembre, poi l'ho preso a Febbraio ma la dose non era sufficiente per controllare l'ansia, dunque ho dovuto prendere 0.75, a cosa è dovuto questo evento? è possibile che mi sia assuefatto agli effetti pur avendolo preso 2 volte a distanza di mesi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
nel suo caso la dose richiesta dipende molto dall'entità dello stimolo ansiogeno, a volte dipende anche dalla diversa formulazione die farmaco, per es. lo xanax utilizzato nelle diverse volte era sempre della stessa marca e nella stessa formulazione(gocce, compresse)?
[#2] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Si ho sempre usato il farmaco di marca. La prima volta che lo presi mi sa che presi le gocce(20) , precedute da una pasticca da 0.25 la sera prima per dormire.

Quindi teoricamente il rischio di assuefazione per l'alprazolam preso a distanza di mesi non sussiste, me lo conferma?


Poi se posibile vorrei farle anche un'altra domanda, riguardo le interazioni con l'alprazolam:

In pratica a me lo XANAX è stato prescritto solamente se dovessi avere un attacco di panico, mentre quando sono semplicemente in ansia io uso un prodotto chiamato SERANS, in partica è un miscuglio di erbe tipo Valeriana,passiflora,biancospino. Volevo sapere se questi due prodotti venissero presi insieme, rischierei effetti gravi? Il mio Psichiatra ha detto di no perchè dice che il SERANS è acqua fresca, ma vorrei rischiare il meno possibile.


[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
il rischio di assuefazione (nel senso di dover aumentare il dosaggio per ottenere lo stesso effetto) per l'effetto ansiolitico (quindi non ipnoinducente) con le benzodiazepine è molto scarso (se non assente); i rischi legati all'uso delle benzodiazepine per periodi prolungati implicano altre probematiche che non sono realtive al suo caso. può utilizzare serans con tutta tranquillità
[#4] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Ma considerando tutti gli effetti globalmente (Miorilassanti,Ipnotici,ansiolitici) dello XANAX è da escludere una possibile assuefazione se il suddetto prodotti viene preso a distanza di mesi?


Poi vorrei porle un'altra domanda,per puro interesse scientifico:

Se una persona divenisse assuefatta agli effetti di una benzodiazepina, sospendendola ad esempio per 5 mesi, una volta ripresa otterrebbe nuovamente gli effetti desiderati? ovvero l'assuefazione è un processo reversibile?


[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'assuefazione è un processo reversibile che dipende dal "ristabilizzarsi" dei recettori, per cui dopo un periodo drug free il farmaco ritorna a presentare i suoi effetti
[#6] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio, è stato molto preciso.