Utente 112XXX
Egregi dottori,
"purtroppo" sono costretto a rivolgermi ancora a voi a causa di diturbi testicolari che con il passare del tempo stanno diventanto sempre più frequenti,in passato ho già avuto modo di aggiornarvi sulla mia situazione clinica ottenendo anche consigli molto preziosi...l'ultima visita urologica alla quale mi sono sottoposto circa un anno fa ha avuto come esito: ipermobilità testicolare causa di algie testicolari frequenti,sconsigliato qualsiasi tipo di intervento chirurgico dall'ecografia i testicoli non hanno evidenziato nessuna anomalia...mi sono rassegnato all'idea quindi di codividere per fortuna saltuariamente con questi lievi fastidi! Purtroppo però venerdì scorso mentro ero in vacanza ho cominciato ad avvertire un leggero dolore al testicolo dx che con il passare delle ore è aumentato di intensità ed il testicolo si è ingrossato ed indurito vistosamente ho iniziato subito l'assunzione di velamox compresse( antibiotico che porto con me da quando ho cominciato a soffrire di epididimte) e al mio rientro mi sono recato subito dal mio medico che dopo avermi visitato mi ha prescritto PRIXAR 500mg 1 al giorno e flomax antinfiammatorio 2 al giorno...purtroppo però al momento i risultati sono mediocri...il testicolo è sempre gonfio indurito in particolar modo quando sono in posizione eretta mi provoca forti dolori mentre quando sono sdraiato il dolore quasi scompare Secondo il vostro parere può trattarsi ancora di epididimite? la cura è appropriata?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

una diagnosi di epididimite è possibile solo dopo una visita dei suoi testicoli ed una eventuale ecografia che confermi il sospetto clinico.
Ne parli con il suo medico. La via telematica non mi sembra l'ideale per rassicurarla su i suoi sintomi
cari saluti