Utente 357XXX
Gentili dottori, vorrei un parere sulla mia condizione. Martedì scorso ho avuto un rapporto con la mia ragazza: complice la scarsa lubrificazione nella fase iniziale, ho avuto un arrossamento al glande, con lievi bruciori. Il problema è che la situazione è andata progressivamente peggiorando: il rossore si è trasformato in "puntini" rossi e successivamente in una macchia rossa ma più scura, con secrezioni biancastre. In questi giorni ho continuato a curare la mia igiene intima usando Chilly Gel Formula Fresca (pH 5), ma da ieri sera mi è stato impossibile: quando ho provato a scoprire il glande ho sentito sotto le dita la pelle strapparsi, seppur lievemente (in realtà una ferita piccolissima, niente sangue). Oggi, sperando in un miglioramento ho cercato di ripetere la pratica, ma ho subito notato che la pelle sulla sommità del prepuzio appare ispessita e molto meno elastica, al punto che una lieve trazione ha prodotto nuove ferite, questa volta con sangue, oltre, naturalmente, all'impossibilità di scoprire il glande. La pelle del prepuzio sembra "strozzarlo" sulla sommità. Io sono piuttosto timoroso, in merito, soprattutto perché essendo il weekend mi è impossibile fissare un appuntamento con un andrologo (oppure è competenza dell'urologo?) almeno fino a lunedì. Secondo voi dovrei recarmi al pronto soccorso?

Avevo avuto un problema simile circa un mese fa, ma in assenza di rapporti: dopo due giorni al mare, al momento di lavarmi, la pelle si è ugualmente strappata. In quell'occasione, però, non avevo avuto problemi di gonfiore come stavolta.

Nel frattempo ho applicato, circa due ore fa, Gentalyn Beta sulla parte che riesco a scoprire: sembrerebbe aver restituito, in piccola parte, elasticità.

Ringraziandoli anticipatamente vi porgo i miei saluti.

Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

potrebbe trattarsi di un anello fimotico post-traumatico ma una diagnosi corretta e precisa solo il suo urologo di riferimento gliela può fare.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta. Secondo lei non devo quindi recarmi al pronto soccorso? Ma se si trattasse, come dice, di una condizione post-traumatica perché mi è capitato qualcosa di simile, seppur in maniera minore, senza eventi traumatici? ( mi riferisco alla questione del mare, sopra riportata) (non voglio discutere sul suo parere, chiedo semplicemente per capire)

Un saluto
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il trauma può essere anche il semplice rapporto con la sua partner non ben lubrificata.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Sì, io mi riferivo all'altra volta, in cui non avevo avuto rapporti ma il problema si era ripresentato. Comunque, la situazione oggi va meglio: posso di nuovo scoprire il glande, anche se con il prepuzio abbassato è presente una "strozzatura" nel pene.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, senza drammi e furie eccessive, e' sempre indicata una valutazione diretta con il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per il consulto, provvederò il prima possibile.

Un cordiale saluto e grazie di nuovo