Utente 358XXX
Buongiorno,mi chiamo Giovanna e ho 30 anni. Vorrei un vostro parere medico riguardo il mio attuale stato fisico. Di recente mi sono recata per 4 volte in pronto soccorso per un dolore toracico molto forte seguito da forte dolore al braccio sinistro formicolio dolore alla spalla al collo e in bocca con nausea e vertigini. Premetto che solo la prima volta questo disturbo mi ha portato ad avere un attacco di panico del quale non ho mai sofferto. In tutti i casi,avvenuti nel giro di un mese circa mi è stato fatto elettrocardiogramma,esami del sangue con enzimi,rx torace. Ogni volta vengo rimandata a casa con diagnosi di ansiaoppurenell'ultimo caso,l'altro ieri,dopo osservazione notturna,un controllo per reflusso sentendomi dire che a livello cardiaco è tutto apposto. Il dolore al torace però non diminuisce mai,anzi,solo facendo le scale aumenta e sento fiato corto e pressione e dolore da prima al lato sinistri subito sopra il seno e poi nel resto del petto. Vorrei sapere,se nonostante tutti questi ecg ed esami si può escludere totalmente un problema cardiaco? Aggiungo che momentaneamente non faccio sport,fumo circa 12 sigarette al giorno,mangio regolare e non bevo. Rimango sempre e solo con questo dolore al torace,attualmente sto prendendo Lanzopranzolo e gaviscon per eventuale reflusso e aggiungo nell'ultimo periodo sento un nodo alla gola e sempre dolore al torace,aumenta sotto sforzo e sparisce dopo riposo,ad esempio al mattino appena sveglia. Mi scuso x la lunghezza del messaggio ma vorrei sapere se veramente posso stare tranquilla x quanto riguarda il cuore. Grazie mille buon lavoro e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Gentile Sig.ra sfortunatamente la causa le cause del dolore toracico possono essere molteplici e a volte non sono sempre identificabili. La diagnostica che ha effettuato in pronto soccorso esclude una causa cardiaca ( tenga conto che l'elettrocardiogramma e gli enzimi cardiaci sono alterati in presenza di un problema cardiaco infiammatorio o ischemico). Se non lo ha già' fatto per massima tranquillità' può effettuare un controllo ecocardiografico per concludere l'iter. Se anche quello fosse normale la causa è da ricercare in altri campi. Il lansoprazolo, se il dolore passa , potrebbe essere la risposta
saluti
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore buongiorno,innanzi tutto grazie per la risposta celere e l'interessamento. Il lansoprazolo lo prendo da quasi 2 settimane,ma purtroppo non trovo molto sollievo in questi dolori. Ho chiedo cl mio medico curante di poter effettuare un ecocardio ma lei esclude problemi di questo genere,ora mi ha consigliato una visita gastroscopica. E raggi alla cervicale x i dolori al braccio. Dopodiché allora se non ci fossero riscontri farò un ecocardio. Il fatto di sapere che anche lei in base al racconto esclude problemi cardiologica e ischemici mi fa stare più tranquilla. Non sono ipocondriaca ma alla lunga capisce aeoe che non vorrei fissarmi su cose che non ci sono per non entrare nel vortice dell'ansia. Grazie ancora buona giornata Giovanna.
[#3] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Salve,mi ritrovo qui x aggiornare la mia situazione,che per qualche giorno è rimasta la stessa,fino a ieri dove a partire dal pomeriggio ho avvertito un fortissimo peso sul petto,sempre lato sx, seguito da ripetute "coltellate" in mezzo al seno verso sinistra (spero di essermi spiegata),la guardia medica non ha riscontrato aritmie prendendomi il battito,mi ha consigliato però di prendere buscopan e omeopranzolo. Mi è stato detto di effettuare una moc per controllare la cassa toracica. Ma io continuo a non capire cosa sono queste "coltellate" così forti che mi lasciano senza forze. Grazie x eventuali risposte. Buona giornata Giovanna
[#4] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
purtroppo non sono in grado di aggiungere nulla a quanto detto in precedenza. Lo scopo di usto forum è di dare informazioni e chiarire dubbi ma non può' servire come mezzo per fare diagnosi. Si rivolga al suo Medico di fiducia e insieme a lui troverà' la causa dei suoi problemi
saluti
[#5] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio comunque per l'attenzione dottore. Spero di venirne a capo quanto prima. Buona giornata e buon lavoro. Saluti Giovanna