Utente 338XXX
Gentili dottori,
In occasione di un annuale visita di controllo dall oculista,all esame del fondo oculare mi é stato trovato un puntino di pigmento nei pressi del disco ottico,la diagnosi é distrofia dell epitelio pigmentato,la mia domanda é questa,quali potrebbero essere le conseguenze peggiori di questa distrofia? alla visita mi e stato anche trovato un lieve calo dell acutezza visiva di un 0,25 mi ha detto l oculista ma non necessitavo del cambio di occhiali.
Grazie e saluti
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Tenga conto che il disco ottico corrisponde alla "macchia cieca" che tutti noi abbiamo (cioè ad una zona di non visione naturalmente presente in tutti gli occhi).
Non è quindi la zona retinica privilegiata per la visione centrale.

Ciò detto, un'alterazione dell'epitelio pigmentato retinico, così piccola come Lei riferisce, merita solo un controllo periodico ed eventualmente un OCT (tomografia ottica della retina).

cordialità
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta cordialmente
[#3] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Potrebbe progredire in malattie come la retinite pigmentosa?
[#4] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gentilissimo,

la sua domanda equivarrebbe a chiedere "può uno strappo muscolare evolvere in una distrofia muscolare?".

La retinite pigmentosa è una degenerazione tapetoretinica su base ereditaria caratterizzata da un quadro clinico molto specifico e da un corteo di sintomi tipici. Spesso vi è una predisposizione familiare e l'aspetto retinico è caratteristico.

Stia sereno e si affidi al Suo oculista di fiducia per un controllo periodico, come già le ho suggerito.

cordialmente